Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Sun, Mar 11, 2012 - 16:44:32

Evento N°: 1381

Nome: Arte e Prestigio

SPONSOR

Località: BRESCIA
ARTE IN PRIMO PIANO
A cura di Michela Franzelli

Arte in Primo Piano si svolgerà a Orzinuovi venerdì 16 marzo 2012 presso Primo Piano in via Francesca n.4.
L’esposizione presenta una trentina di opere, alcune storiche, altre del tutto recenti, provenienti dalla collezione privata di Michela Franzelli, storico dell’arte e curatrice dell’evento. Le opere di artisti storici come ( Arman, Giacomo Balla, César, Robert Indiana, Enrico Manera, Mario Schifano, Mark Tobey, Paolo Valle, Jacques Villeglé ) saranno messe a confronto e presentate fianco a fianco con le tele e le sculture di artisti contemporanei come ( Luca Bray, Francesco Bruscia, Silvia Papas, Cinzia Pellin, Roberto Visani, Barbara Zucchi ), decisione discutibile ed azzardata, ma che darà modo al visitatore di vedere e valutare ad occhio nudo il rapportò di continuità artistica dal ‘900 ad oggi. La scelta di allestire una location insolita come il Primo Piano, noto locale notturno della bassa bresciana, ha l’intento di avvicinare le giovani generazioni e di trasmettere loro il concetto, che l’arte è crescita nell’incontro tra diversità, coi suoi piacere ed attrazioni e che si adatta perfettamente anche ad una discoteca. Il luogo metterà in luce la grande bellezza di queste opere capaci d’esser dislocate ovunque.
Gli artisti storici presenti all’ esposizione sono tra le maggiori figure dell'arte contemporanea : Giacomo Balla, protagonista del futurismo, che racchiude in un'unica parola la sua grande creatività “dinamismo” e “movimento”.
Jacques Villeglé riconosciuto soprattutto per i suoi “décollages d’affiches” , che gode meritatamente del riconoscimento istituzionale internazionale, consacrato nel 2008 dalla retrospettiva al Centre Pompidou di Parigi ed è l'unico artista francese esposto al Moma di New York.
César e Arman, il primo noto per le compressioni e il secondo per le accumulazioni hanno affrontano il problema della produzione industriale e del suo riciclaggio diventando in seguito gli artisti protagonisti dell’ invasione del prodotto di massa e dei relativi scarti, reinventandoli per renderli opere d’arte.
Mario Schifano artista armonico e violentemente cromatico, intuitivo, amante della natura e del paesaggio, ricordato soprattutto per le “Palme”, immagine presente fin dagli anni ’70 nella sua produzione e con lui Enrico Manera, che nel 1979 si avvicina a Schifano e agli altri esponenti della "Scuola di piazza del popolo", il quale esprimendosi attraverso il riutilizzo delle immagini tratte dai fumetti, lo rendono un’artista dallo stile personale è inconfondibile.
Mark Tobey, ispirandosi alla calligrafia orientale e nella ricerca spirituale costante, crea un nuovo linguaggio dove prende corpo la «scrittura bianca» che è il suo segno distintivo, diversamente da Jackson Pollock noto per l’ action panting, Tobey è riflessivo e spirituale. Paolo Valle veneziano, presente in molti musei d’Europa è dopo Emilio Vedova, considerato l’ astrattista per eccellenza.


Data Inserimento: Fri, Mar 9, 2012 - 22:22:12

Evento N°: 1380

Nome: Cristiano Gabrielli

SPONSOR

Località: ROMA
SITE SPECIFIC di Cristiano Gabrielli al Museo Civico Umberto Mastroianni -Marino (RM)-



Lo scultore e pittore Cristiano Gabrielli, con il patrocinio del Comune di Marino e di Massenzio Arte, esporrà dal 31 Marzo al 14 Aprile 2012, presso il Museo Civico Umberto Mastroianni, il suo ultimo lavoro: intervento site-specific “ACME”.
Il Museo, già chiesa duecentesca, poi basilica, poi luogo ridotto ad uso profano, quindi fienile, filanda, nuovamente luogo di culto per poi divenire cinema e Casa del fascio, rappresenta l'unico esempio rimasto d’arte gotica dei Castelli Romani.
E' nella suggestiva navata centrale che l'artista farà rivivere gli aspetti di un'identità che si è alternata nei secoli tra il sacro e il profano, offrendo allo sguardo e al coinvolgimento del visitatore una sorta di macchina processionale dall'impronta barocca. L’installazione “rimanda alla tradizione devozionale popolare e al folclore” – rileva Alessia Pipitone nella presentazione – “tracima della religiosità di massa vissuta nel suo aspetto più sociale, condiviso, spettacolare...", in un'originale e complessa chiave di lettura a tratti fumettistica.
L’opera di Cristiano Gabrielli, frutto di un lungo e approfondito studio, è realizzata nei dettagli con l'uso di tecniche che vanno dalla scultura alla pittura mediale.
In un’efficace "acrobazia mentale ed emozionale", ACME si completa con “Il canto del dio della pioggia”, omaggio al dio messicano Tlaloc, un sincretismo che emoziona e convince perché assoluto, coerente e radicale.


Inaugurazione e Vernissage

31 Marzo 2012 - ore 19.00
Museo Civico Umberto Mastroianni
Piazza Giacomo Matteotti 13
Marino (RM)

Catalogo disponibile in sede

/www/MW_qnPaXXIXG/pittart.com/pinacoteche/mostre/eventi/include.php:43) in /www/MW_qnPaXXIXG/pittart.com/pinacoteche/mostre/eventi/process.php on line 65


Data Inserimento: Fri, Mar 9, 2012 - 12:55:02

Evento N°: 1375

Nome: Antonietta Campilongo

SPONSOR

Località: ROMA
http://pinacoteche.pittart.com/mostre/eventi/uploads/1331308404

Comunicato stampa

Titolo della manifestazione: Terza edizione openArtmarket – L’arte contemporanea tra promozione culturale e mercato – Opere da 49 a 999 €uro

Genere: Arte contemporanea
Concept a cura di Antonietta Campilongo
Organizzazione – Ufficio Stampa: nwart
Periodo: dal 17 marzo 2012 al 28 aprile 2012
Sede: Mostrarti
Indirizzo: Via Santa Maria in Monticelli 66
Città: 00186 Roma
Vernissage: sabato 17 marzo 212 ore 18.00
Orario di apertura – dal lunedì al sabato – 15.30 – 19.30
Ingresso: libero
Artisti:
Sarah Arensi, Rosella Barretta, Mauro Benedetti, Bruno Bufalino, Antonietta Campilongo, Adriana Cappelli, Antonella Catini, Luisa Cavani “LuCa” , Francesco Di Nocera, Patrizia Di Poce, Ecocentriche “Annarita Mameli e Violetta Canitano”, Pier Maurizio Greco, Sante Muro, Francesco Rosicarelli, Matteo Rosicarelli, Angela Scappaticci.

Special guests:
Titolo: Roma o Morte
Artista: JPT (James Philip Thompson)

Info:
www.openartmarket.it
www.mostrarti.it
www.nwart.it
anto.camp@fastwebnet.it
Tel. 339 4394399 - 392 0861275



openArtmarket – L’arte contemporanea tra promozione culturale e mercato

In seguito al grande successo della prima edizione di openARTmarket del 19 novembre a Roma in pieno centro, rione Regola, si inaugura sabato 17 marzo il terzo appuntamento presso spazio MostrArti.
openARTmarket, un’esposizione - mercato permanente per l’incontro di estimatori ed artisti emergenti.
Dare all’arte contemporanea la capacità di aprirsi a nuovi spazi di dialogo e d’incontro con un pubblico sensibile di estimatori, anche se di limitate possibilità economiche, è la finalità con cui si presenta openARTmarket, un progetto innovativo nel quale ‘opera e artista’ escano dalla logica dell’eccezionalità e del collezionismo d’élite per diventare mezzo di comunicazione sociale, oltreché estetico.
L’idea del progetto è quella di realizzare nel centro di Roma un’esposizione-mercato permanente, dove il pubblico possa iniziare a scegliere opere per la propria collezione, e sia aiutato a prendere l’arte con un po’ più di leggerezza, avvicinandosi alle tematiche ed agli stili espressivi seguendo anche il proprio istinto.

Nell’intento della sua ideatrice, Antonietta Campilongo – architetto e curatrice di eventi, da anni attiva nel settore organizzativo dell’arte contemporanea in Italia e all’estero – c’è infatti l’esigenza di creare un luogo, dove stabilire un contatto diretto tra l’artista emergente ed il pubblico che si affaccia all’arte contemporanea; un vero e proprio ‘market’ dove guardare, discutere, scegliere e, soprattutto, comperare opere d’arte contemporanee a costi decisamente contenuti (tra i 49 e i 999 euro); un punto d’incontro dove poter dare visibilità e riconoscere all’artista la sua dignità e qualità di creatore d’arte, retribuito per il suo lavoro e per la sua funzione sociale, e dove consentire ad un pubblico di utenti, interessati all’arte contemporanea, la possibilità di acquisire opere di autentico valore artistico.

Un concetto dell’arte moderna alternativo a quello degli ‘arti-star’ arrivati alla notorietà, supervalutati nei circuiti internazionali del grande collezionismo, difficilmente raggiungibili dal grande pubblico, e alternativo soprattutto a quello di “arte di riproduzione e replica” che, insieme ad una produzione diffusa di minore qualità, è una delle realtà surrogato cui attinge una considerevole fetta di pubblico. Un potenziale mercato che se re-indirizzato potrebbe recepire e rivitalizzare il lavoro degli artisti emergenti riconoscendo loro un ruolo ed un valore di produzione creativo.

Lo spazio espositivo sarà realizzato presso MostrArti, in via Santa Maria in Monticelli 66 (largo Argentina), dove dal 19 novembre si potranno trovare i lavori di artisti emergenti a livello nazionale ed internazionale con cataloghi e materiali di presentazione, e dove inoltre saranno realizzate periodicamente rassegne, in cui saranno presentati al pubblico nuovi talenti.
Ad affiancare l’ideatrice del progetto vi saranno partner di consolidata competenza nell’area dell’art-marketing.

LA SEZIONE SPECIALE
Una particolare sezione sarà rivolta all’Arte del riciclo per promuovere un nuovo modo di pensare i nostri stili di vita consumistici. Attraverso la valorizzazione degli “scarti” come oggetti utili a vivere un’esperienza creativa ed educativa che rispetta l’ambiente, si conferirà nuova vita a materiali che altrimenti verrebbero buttati via perché apparentemente senza valore.
Al frequente interrogativo sulle diverse strade e finalità dell'espressione artistica, l’esposizione risponde con il preciso intento di sensibilizzare artisti e pubblico alle criticità ecologiche, sostenendo ogni percorso utile ad investire risorse ed energie nei processi di riutilizzo degli oggetti e dei materiali dismessi.
Partner per l’Arte del riciclo sarà NWart, sezione dell’Associazione NEWORLD da sempre presente nel panorama artistico, con la finalità di seguire le problematiche sociali ed ecologiche del nostro tempo.




Data Inserimento: Wed, Mar 7, 2012 - 19:34:28

Evento N°: 1374

Nome: Le Ali di Pandora

SPONSOR

Località: LECCE

CATEGORIA: mostra arte contemporanea
CITTÀ: Lecce
PERIODO IN CUI SI SVOLGE L’EVENTO: 21/25 marzo 2012
LUOGO:Complesso dei Teatini
TITOLO DELL’EVENTO: "94 gradini. Il grembiule tra simbolismo e narrazione”
INDIRIZZO COMPLETO: C.so Vittorio Emanuele- LecceItaly -73100
RECAPITI TELEFONICI: 3395607242- 0832391862
RECAPITI MAIL: 94gradini@libero.it
SITO WEB www.lealidipandora.com
ORARI: 17,00-21,00
VERNISSAGE:mercoledì 21 marzo ore 18.00
CURATORI: le Ali di Pandora
DIREZIONE ARTISTICA: Ambra Biscuso - Lucy Ghionna
SEGRETERIA Mimma Miglietta – cell. 3286014541
ARTISTI: Maria Grazia Anglano, Mauro Amato, Francesca Ascalone, Paola Bitelli, Floriana Brunetti, Luigi Cannone, Daniela Cecere, Enrica Cesano, Francesca Cucurachi, Eliabò, Mirko Gabellone, Rosanna Gesualdo, Lucy Ghionna, Monica Lisi, Patrizia Macchia, Alessandro Matteo, Massimiliano Manieri, Luca Nicolì, Romina Tafuro
Ingresso gratuito


Itinerario Rosa
XIV Edizione
Città di Lecce
Assessorato alla Cultura


Le Ali di Pandora

presenta

21/25 marzo 2012
“94 gradini. Il grembiule tra simbolismo e narrazione

Complesso dei Teatini
C.so Vittorio Emanuele
Lecce
ingresso libero
17-21 h
programma

21/25 marzo- ore 18.00- mostra : “94 gradini. Il grembiule tra simbolismo e narrazione”
artisti presenti:
Maria Grazia Anglano, Mauro Amato, Francesca Ascalone, Paola Bitelli, Floriana Brunetti, Luigi Cannone, Daniela Cecere, Enrica Cesano, Francesca Cucurachi, Eliabò, Mirko Gabellone, Rosanna Gesualdo, Lucy Ghionna, Monica Lisi, Patrizia Macchia, Alessandro Matteo, Massimiliano Manieri, Luca Nicolì, Romina Tafuro
ore 18.30- intervento- "Vecchi e nuovi grembiuli" con Tommaso Ariemma (filosofo)
ore 19.30- performance: di Massimiliano Manieri

23 marzo- ore 19.00- performance - “La Tetta” de I parolai di via Adda

25 marzo- ore 18.00- balletto- Un grembiule di parole- allievi del Corpo Parlante
Scuola di danza Alessandra Pallara
ore 19.00- incontro “Il grembiule tra simbolismo e narrazione”
Intervengono Elisa Albano (psicologa) Valentina Vantaggiato (giornalista) e gli Artisti in mostra



TESTO COMUNICATO STAMPA
Si inaugura mercoledì 21 marzo alle ore 18.00 la mostra d’arte contemporanea “94 gradini. Il grembiule tra simbolismo e narrazione”, curata dall'Associazione socio-artistica-culturale Le Ali di Pandora nell'ambito della rassegna ITINERARIO ROSA 2012 organizzata dall'Assessorato alla Cultura e Spettacolo della Città di Lecce che è alla 14° edizione; la manifestazione è volta a valorizzare il ruolo sociale e culturale della donna attraverso una serie di iniziative culturali e artistiche, utilizzando contesti di grande pregio storico ed architettonico della città e coinvolgendo le associazioni femminili operanti sul territorio. Come ogni anno, a partire dal 1° marzo, per diverse settimane saranno numerosi i “percorsi al femminile” che caratterizzeranno l’offerta culturale, sociale ed artistica dell’amministrazione comunale.
Le Ali di Pandora coniugando sinergie diverse: il dialogo con il pubblico ed i linguaggi trasversali dell'arte nella formula di arte e visione, arte e rimembranza, hanno voluto sollecitare una riflessione sulla condizione della donna di ieri, oggi e domani, attraverso un comune pezzo di cotone, il grembiule, simbolo dei ruoli femminili, che esprimeva la maternità e il servizio domestico senza orari, la disponibilità illimitata ai bisogni della famiglia, diventava espressione del suo parlare muto, difatti attraverso i movimenti di un pezzo di cotone, le sue pieghe, il modo di indossarlo o sventolarlo la donna muta urlava in silenzio il suo sentire, la sua ribellione.
L’arte racconta il proprio tempo attraverso le visioni dell’artista, l’azione artistica si adegua ai tempi, ed è attraverso le opere: visive, installazioni, video, scultura e performance, che Maria Grazia Anglano, Mauro Amato, Francesca Ascalone, Paola Bitelli, Floriana Brunetti, Luigi Cannone, Daniela Cecere, Enrica Cesano, Francesca Cucurachi, Eliabò, Mir¬ko Gabellone, Rosanna Gesualdo, Lucy Ghionna, Monica Lisi, Patrizia Macchia, Alessandro Matteo, Massimiliano Manieri, Luca Nicolì, Romina Tafuro. narreranno la condizione e la ribellione della donna in una ruminatio simbolica della tradizione grembiulesca salentina.
L'approfondimento sul simbolismo del grembiule è affidato a Tommaso Ariemma, Elisa Albano, Valentina Vantaggiato.
Il 21 marzo Tommaso Ariemma, filosofo e critico d'arte, tratterà il tema Vecchi e nuovi grembiuli. “Il grembiule, ci spiega, non sembra essere più di moda e la donna sembra aver guadagnato più libertà. In realtà si tratta solo di un'illusione, perché gli abiti che ingabbiavano la donna, dal corsetto al grembiule, sono scivolati sotto la pelle, come un'analisi della diffusione della chirurgia estetica attesta. Attraverso opportuni riferimenti all'arte contemporanea, verrà alla luce un grembiule invisibile fatto di carne e silicone, che non può che suscitare preoccupazione.”
Chiuderà la serata del 21 marzo la performance Massimiliano Manieri.
Il 23 marzo I parolai di Via Adda daranno voce a “94 gradini. La Tetta”; storia vera di una donna ottantasettenne, portatrice de mantale, corpo della storia delle donne lavoratrici, colei che ancora oggi sale 94 gradini e scende 94 gradini pulendo le case deli signuri. Una storia , la sua, che riporta a tante storie di donne
Il 25 marzo, finissage con il balletto “Il grembiule delle parole” degli allievi del Corpo Parlante della Scuola di danza Alessandra Pallara che spiega così la sua coreografia: “ (..) la nostra attenzione si rivolge alle nostre compaesane contadine e al loro umile grembiule. Uno 'strumento' di lavoro che in realtà superava di gran lunga il fine della sua funzione. (…) La mia danza diventa metacomunicazione: l'espressione, attraverso il movimento, di un nuovo codice linguistico. La creazione di un modo di comunicare, nato laddove le parole potevano essere censurate, gli atteggiamenti limitati, l'espressione del sé impedita. Un grembiule-scudo, ma anche un grembiule-arma in grado di proteggere e dar forza alla donna che, privata della lingua, ha trovato e troverà sempre una via per esprimere il proprio immenso universo interiore”.
La serata del 25 marzo si concluderà l''incontro: “Il grembiule tra simbolismo e narrazione” con Elisa Albano ( psicologa), Valentina Vantaggiato (giornalista) e gli Artisti partecipanti alla mostra, coordinerà l'incontro Ambra Biscuso .



Lecce - Info: 0832.391862- 339.56.07.242 – 328.60.14.541
94gradini@libero.it – www.lealidipandora.com
http://www.facebook.com/leali.dipandora

[http://pinacoteche.pittart.com/mostre/eventi/uploads/1331167202.jimg] pg [/img]


Data Inserimento: Wed, Mar 7, 2012 - 01:29:52

Evento N°: 1373

Nome: Oscar Piovosi

SPONSOR

Località: REGGIO EMILIA
"ON THE ROAD" Personale di pittura.
Le opere pittoriche di Oscar Piovosi, tratte dalla serie "Il viaggio", saranno esposte dal 28 febbraio al 1 aprile 2012 presso il Caffè Concerto di Modena, sotto la torre della Ghirladina. La mostra è realizzata in collaborazione con Artenelbaule di Sabrina Michela Puma.

Il Viaggio raffigurato da Piovosi per strade e piazze, stazioni e aeroporti, scalinate e vicoli, corrisponde ad un itinerario che ognuno di noi può aver percorso nella realtà o nell'immaginario assieme all'artista senza peraltro accorgerci della suo sguardo attento.

Come scrive Franco Canova, "Siamo con l'artista in viaggio in un immaginario percorso di quel film che l'esistenza umana ci offre ad ogni istante. Sorprenderci, dunque, dei nostri atteggiamenti, spettacolo noi stessi degli altri che ci osservano, è credo l'intento di Piovosi in questa sua ultima ricerca pittorica".

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 08.00 alle ore 3.00 presso Caffè Concerto Modena, Piazza Grande n. 26

Per contattare la sede espositiva:
Tel. 059.222232
direzione@caffeconcertomodena.com
www.caffeconcertomodena.com

<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   281   282   283   284   --->
(Totale Eventi: 1419)