Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Thu, Nov 26, 2009 - 22:00:49

Evento N°: 334

Nome: Soqquadro

SPONSOR

Località: ROMA
Soqquadro & Vista
Presentano
PUNTI DI VISTA
Mostra collettiva
Dal 5 al 18 dicembre 2009
Roma

“Vista” è un centro dedicato all’arte ed alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Uno spazio espositivo che si rivolge ai giovani talenti esordienti ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo.

In questo luogo Soqquadro espone la collettiva, curata da Linda Filacchione e Marina Zatta Punti di Vista. La mostra vuole mettere a confronto due arti diverse entrambe necessarie alla narrazione della realtà: La Fotografia e la Pittura. Nel tempo la fotografia e la pittura hanno sempre più varcato i propri confini invadendo l’una lo spazio dell’altra. Molti pittori oggi utilizzano le tecniche fotografiche, così come spesso i fotografi ritoccano con tecniche pittoriche i loro lavori. La netta separazione tra queste due arti si fa ancora più labile nella scelta dei soggetti e delle inquadrature per la rappresentazione della visione del reale. Ed anche in questa mostra possiamo trovare opere pittoriche che hanno dei tagli fotografici, così come opere fotografiche che sfiorano, nella scelta focale, l’astrazione finanche geometrica propria delle ricerche pittoriche. Questa mostra diviene quindi l’occasione, più che per un confronto competitivo, per una narrazione estetica in cui le due diverse forme d’arte si fanno complementari. Man Ray diceva che fotografava ciò che non poteva dipingere e dipingeva ciò che non poteva fotografare. Nel tempo, questa concezione di integrazione ed interconnessione tra le due arti si è affermata sempre di più. In questa mostra il confronto tra queste due modalità di espressioni accentua le analogie e le differenze portando lo spettatore a riflettere sulle possibilità comunicative della tecnica artistica.

Artisti: Fatima Abbadi, Manuela Adragna, Francesca Betti, Valentina Crasto, Sabrina Faustini, Miro Gabriele, Cecilia Granelli, Francesco Granelli, Francesca Grilli, Massimo Lagrotteria, Marco Marucci, Sabrina Tomasella, Ilaria Tundo, Stefania Vassura.


Inaugurazione: sabato 5 dicembre ore 18,30
Orari: dal lunedì al venerdì 11,00-19,30; sabato 17,00-19,30
Luogo: VISTA Arte e Comunicazione, Via Ostilia 41, Roma (zona Colosseo)
Curatricu: LINDA FILACCHIONE e MARINA ZATTA
INFO: 06.4504846 - 06.45449756 - 333.7330045 - 349.6309004 - soqquadro@interfree.it


Data Inserimento: Thu, Nov 26, 2009 - 16:48:32

Evento N°: 332

Nome: Mauro Ogliari

SPONSOR

Località: MILANO
RITRATTI DISTRATTI
Dal 3 dicembre 2009 al 4 gennaio 2010
Milano

Le linee dell’anima, il volto nudo della vita di ognuno.
Ritratti e non riflessi; non più riflessi di vani estetismi, ma linee talvolta evase, talvolta vacue per ritornare tratti (im)precisi nella visione dell’artista.
Matteo Andreotti, Daniele Fabiani e Alessandra Salvoni, tre giovani studenti dell’accademia di Belle Arti di Brera, tre artisti figurativi con un unico focus creativo: il viaggio nel ritratto.
Diversi stili e modi di interpretare il moderno anti-naturalismo pur mantenendo l’attinenza col soggetto. L’artista non limita le possibilità creative che il ritratto impone, ma mette in gioco la propria sensibilità, si distrae dal reale e proietta sulla tela quello che i suoi occhi, unici selettori, interpretano la propria condizione mentale.
A cura di Dany Visconti


Inaugurazione: mercoledì 2 dicembre 2009 ore 18,30
Orari: dal lunedì al venerdì 15,30 - 17,30 ingresso gratuito
Dove: presso c/o Oldoni Grafica Editoriale, via Pezzotti, 8 – Milano



Data Inserimento: Thu, Nov 26, 2009 - 10:51:23

Evento N°: 331

Nome: Paola Pacchiani

SPONSOR

Località: ROMA
Allo showroom De Masi
Dal 3 al 31 dicembre 2009
“A! Incontro tra un’artista e un architetto che diventa artista”
Roma

Da giovedì 3 dicembre prende il via “A! Incontro tra un’artista e un architetto”, una mostra unica in quanto fusione perfetta fra due figure solo apparentemente diverse e, invece, ugualmente impegnate nella costante ricerca dello stimolo che consente di esplorare l’immenso ignoto che è l’Arte con la A maiuscola.
A far da palcoscenico lo showroom De Masi (Via Gargano, 5/7 b), un luogo ideale per ospitare la creatività artistica, in quanto si srotola come un racconto capace di svelare le infinite sfaccettature dell’universo multiforme dell’architettura.
Protagonisti dell’esposizione, in programma fino al 31 dicembre prossimo (ingresso gratuito), due artisti contemporanei costantemente impegnati nella sperimentazione di tecniche e materiali sempre diversi: Margherita Lipinska, pittrice e decoratrice d’interni, e Raniero Botti, architetto. Per l'occasione saranno esposti circa 30 pezzi tra grandi tele, scatti fotografici e lavori d’arte digitale.
Tutt’altro che casuale la scelta di presentare insieme i loro lavori: infatti “l’opera d’arte – ci spiegano - è sempre collocata nell’architettura e con essa dialoga”.
Margherita Lipinska, che sarà presentata dall’architetto Rita Batosti Granelli, espone dieci opere di grandi dimensioni (cm 180x60) dipinte con tecnica mista su tela di juta intonacata, “materia che posso incidere”, specifica l’artista. Tecnica e supporti adottati le consentono di utilizzare l’espressività del materiale in simbiosi con quella del segno. Oggetto dei suoi lavori i volti ispirati alla scultura classica greca, indagine sulla natura umana sia negli aspetti esteriori che in quelli introspettivi con un chiaro riferimento alla commedia classica dove la maschera che copriva il viso degli attori era chiamata appunto “persona”.
Passata attraverso varie fasi di sviluppo sia tecnico che di espressione interiore, la pittura della Lipinska è di sicuro capace di esprimere il suo stato d’animo del momento, catturare l’emozione e fermare il tempo, il più grande nemico dell’uomo. A tutti gli effetti è un taccuino ricco di appunti raccolti in un immaginario viaggio nel mondo della cultura, segnato di getto dalle emozioni e dalle esperienze quotidiane sempre ispirate dallo straordinario patrimonio artistico e culturale che circonda l’artista. Da qui alcuni dei suoi lavori, prevalentemente astratti e fortemente materici, ove è frequente la rivisitazione in chiave moderna di temi che trovano riferimento nell’arte classica. A caratterizzare i suoi lavori, spesso, anche l’utilizzo della scrittura che diventa materia pittorica e - quasi sempre rivisitazione di letture o di sue poesie - viene miscelata a materiali completamente diversi tra di loro, come l’Oro zecchino, i vetri di Murano e ancora le pietre preziose che - incastrate tra intonaco, colla e strati di colore - sono capaci di produrre effetti che catturano l’attenzione di chi osserva.
“Nei cicli precedenti della mia pittura – ha spiegato Margherita Lipinska - ho utilizzato come temi le piante di antichi edifici per passare poi ai capitelli ed alle colonne, infine, attraverso lo studio e l’osservazione della cariatidi, sono approdata ai temi della scultura classica. Subisco il fascino delle forme perfette ed armoniose della scultura e, in particolare, del volto come archetipo dell’interiorità umana che diventa espressione e come tale si accosta e dialoga con lo spazio architettonico”.




Data Inserimento: Tue, Nov 24, 2009 - 22:36:10

Evento N°: 330

Nome: cioni elena

SPONSOR

Località: PISA
Mostra di pittura
"FORMA EMOZIONE COLORE"
8- 13 dicembre 2009
San Miniato (PI)

In occasione delle feste natalizie verrà allestita una piccola mostra di opere esequite nell'anno scolastico 2008/2009 da me ed altri 10 ragazzi del liceo scentifico G.Marconi di S. Miniato (PI) con l'aiuto della professoressa di storia dell'arte Renata Masi e dall'artista Gianfranco Giannoni pittore del territorio sanminiatese. Le opere rimarranno esposte dalle ore 9.00 alle ore 23.00 in forma gratuita dal 8/12 al 13/12 2009 negli spazi ricavati del circolo arci di Isola in piazza Filippo Turati, 1 località Isola - S.Miniato (PI).
Vi aspettiamo numerosi.




Data Inserimento: Tue, Nov 24, 2009 - 12:11:22

Evento N°: 328

Nome: Ufficio stampa Zerouno

SPONSOR

Località: BARI
Maria Chiffi, Guglielmo Clivati, Vincenzo Izzo
"Collazione Identità diverse"
27 novembre - 15 dicembre
Barletta (BA)


I confronti aiutano ad evidenziare le parti che si raffrontano: identità cariche di fervore si palesano diverse solo nell'esprimere la propria passione.

Nel termine ‘collazione’ si concentra il perché dell’esposizione: raffronto, confronto che è tale sulla base artistica astrattista. La volontà comunicativa dell’esposizione è demandata all’oralità: collazione pronunciata rapidamente facilmente può essere in tesa come ‘con - l’azione’. Ed è proprio con l’azione che tutte le opere in esposizione sono state create. Ma ognuna di esse è una ‘identità diversa dall’altra’ per tecnica, toni, scelta individuale.
Maria Chiffi presenta la propria individualità attraverso tratti decisi e decisivi. I toni dell’oro di uno dei trittici e la materia addensante di un altro evidenziano uno spirito marcato e definito. In continua ambivalenza in una scelta artistica che la pone a metà tra arte contemporanea e nuovo design. Sembra una narrazione, invece, l’arte di Vincenzo Izzo, colori intensi e vivaci che divengono leggiadri ed eleganti. La sobrietà del tratto, la delicatezza dei toni inquadrano una scena romantica molto contemporanea. Guglielmo Clivati con accostamenti cromatici pieni di vigore scioglie in macchie ricolme di energia le forme rigide a priori. Osservando attentamente i lavori, si nota una leggerezza sospesa, quasi un momento magico che annulla l’opacità fisica del supporto.


Dove: Via Cialdini, 8 - Barletta (BA)
Vernissage: ore 19,00 di Venerdì 27 novembre
Orari: 10,00 - 12,30 e 15,30 - 20,30; chiuso DOM e LUN mattina. Il SAB pomeriggio su appuntamento
Ingresso: Libero
Curatore: Anna Soricaro


<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   --->
(Totale Eventi: 1366)