Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Wed, May 8, 2013 - 22:49:26

Evento N°: 1734

Nome: "CONTE" LUIGI COLOMBI

SPONSOR

Località: REGGIO EMILIA
"CONTE"
Artista Emiliano, partecipa all'evento
l'ARTE RENDE OMAGGIO AD ALIDA VALLI
"A LA SALIDA"
Evento presso
"SCUDERIE DI GALLERIA BORGHESE"
COMUNE di MENTANA (ROMA)
DAL 25 MAGGIO AL 8 GIUGNO 2013


Data Inserimento: Sat, May 4, 2013 - 15:11:47

Evento N°: 1729

Nome: Paola Pacchiani

SPONSOR

Località: ROMA
VITTORIANA BENINI
Intima atmosfera del reale
Complesso Monumentale dei Dioscuri al Quirinale
Roma

Dal 15 maggio il Complesso Monumentale dei Dioscuri al Quirinale rende omaggio a Vittoriana Benini con la mostra dal titolo “Vittoriana Benini - Intima atmosfera del reale”, in programma nella cornice di Via Piacenza 1 fino al 30 maggio prossimo (dal lunedì al sabato, con orario 10.00-13.00 e 14.30-18.00 e ingresso libero).
L’esposizione - che nasce da un progetto ideato da Nicolina Bianchi, critico d’arte, editore e direttore responsabile del periodico Segni d’Arte e da Maurizio Fallace, già Direttore Generale del MIBAC per gli Istituti Culturali, Biblioteche e Diritto d’Autore - offre al pubblico la possibilità di conoscere uno spaccato importante della vasta e ricca attività pittorica di Vittoriana Benini e di ammirare da vicino i lavori di un’artista che ha raggiunto un ruolo di primo piano nell’arte contemporanea italiana e internazionale, ottenendo riconoscimenti significativi. Pittrice e scultrice dalla spiccata sensibilità, ma anche grafica e disegnatrice, Vittoriana Benini è dotata di un talento non comune, che l’ha resa capace, pur attenendosi ai valori ereditati dalla tradizione, di elaborare un linguaggio proprio, sia per le tematiche e i soggetti trattati che per le soluzioni pittoriche adottate, in grado di esprimere sentimenti ed emozioni che trovano il proprio spazio tra il presente della vita quotidiana e la memoria. In questo contesto i suoi quadri rappresentano una vetrina dei sogni in cui la pittura dell’artista - caratterizzata dai colori ricchi di vibrazioni timbriche, ma delicata, morbida e amabilissima nell’approccio con chi la osserva - seppur ancorata alla percezione dell’infanzia, la dilata su scala universale facendone un’intera costruzione figurativa. La mostra, egregiamente curata da Nicolina Bianchi, racconta la prorompente forza creativa della Benini attraverso un’ampia raccolta di lavori che rappresentano un interessante viaggio all’interno delle tematiche della sua produzione. Così accanto alle tante tele che celebrano la donna in una condizione familiare e domestica “dove – per dirla con le parole di Vittorio Sgarbi – sono presenti malinconia, dolore, insoddisfazione, indifferenza nel senso di Alberto Moravia”, si impongono all’attenzione dello spettatore anche pagine autobiografiche e quadri in cui, ad essere ritratti, sono bambini e pagliacci, fiori e nature morte, anziani e contadini fino ad arrivare alle amate bambole, in quest’occasione celebrate anche con una preziosa raccolta di esemplari antichi la cui presenza sottolinea ulteriormente l’amore della pittrice per questo giocatolo, metafora dei più importanti sentimenti e valori della famiglia e della vita.



Data Inserimento: Fri, May 3, 2013 - 11:37:00

Evento N°: 1725

Nome: Cristina Capella

SPONSOR

Località: VARESE

ICONE SACRE
I 20 MISTERI DEL ROSARIO
Itinerario orante tra Oriente ed Occidente
Mostra di icone per mano di Cristina Capella.
24 - 31 MAGGIO 2013

Seguendo lo scorrere del Rosario la mostra espone le icone
dei Misteri Gaudiosi, Luminosi, Dolorosi e Gloriosi .

Inaugurazione con la recita del Santo Rosario
Venerdì 24 maggio alle 20,30.
Sabato 25 e Domenica 26 : dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18.
Da Lunedì 27 a Venerdì 31 : dalle 15 alle 18.
(in altri orari su richiesta )
Chiesa di “San Grato” a Varese (Bobbiate)
Via G. Macchi n.5
Per informazioni: tel.0332-329904
cristina@mirabileydio.it
www.mirabileydio.it


Data Inserimento: Mon, Apr 29, 2013 - 09:49:33

Evento N°: 1722

Nome: Max Sbrana

SPONSOR

Località: PISA
TRUE EMOTIONS
dal 4 al 15 Maggio 2013



Inaugurazione: Sabato 4 Maggio 2013 ore 18,00

Cura ed allestimento di Massimiliano Sbrana

Artisti presenti: LISA BENEVENTI, MARIA CRISTINA MARTINELLI, CARLA NADOTTI, ANNA MARIA RUGGI

Promosso da: GAMeC CENTROARTEMODERNA di PISA

Sede : GAMeC CentroArteModerna - Lungarno Mediceo, 26 Pisa - http://www.centroartemoderna.com - tel. 050542630


Data Inserimento: Sun, Apr 28, 2013 - 10:23:43

Evento N°: 1714

Nome: Paola Pacchiani - Maria Alessandra Scuderi

SPONSOR

Località: ROMA
RICORDANDO GUIDO
Showroom di Paola Romano
Monterotondo (Roma)

Dal 4 al 18 maggio, a Monterotondo, in un’antologica i lavori di Guido Aloise, il pittore-poeta dell’animo umano.

E’ ampia la raccolta di lavori pittorici, oli su tela o tavola, in mostra a Monterotondo, presso lo Showroom di Paola Romano (Via Giovanni Pascoli, 10/A), nell’antologica dedicata all’artista Guido Aloise e intitolata “Ricordando Guido”.

L’esposizione, a ingresso libero, con la quale la famiglia rende omaggio a questo pittore straordinario e dalla sensibilità unica, perfettamente espressa in opere che, come scrive Ettore Della Giovanna, “sono come i sogni di Baudelaire, che chiedeva alle donne di essere belle di un bellezza che avvince e tristi di una tristezza che soggioga”, offre al pubblico la possibilità di ammirare uno spaccato importante della sua vasta e ricca attività. I pezzi in mostra rappresentano, infatti, un interessante viaggio all’interno delle tematiche della sua produzione espresse dalle variazioni cromatiche dei diversi periodi: dal fortissimo legame con la sua terra d'origine, spesso concepita come madre e ritratta nei pochi paesaggi e nei molti componimenti onirici e di denuncia sociale, al mondo dei sogni e dell’inconscio fino alle atmosfere tristi e raffinate in cui si ritrovano le rappresentazioni simboliche di eroi malinconici e perdenti come Pulcinella e Don Chisciotte.

Figura eclettica, nell’arte e nella vita, Guido Aloise, calabrese di nascita e romano d’adozione, dimostra fin da bambino un’innata capacità artistica premiata anche da alcuni concorsi indetti per le scuole elementari. Dopo un breve periodo all’Accademia di Belle Arti, incalzato dagli eventi bellici, decide di lasciare gli studi e cercare lavoro senza, però, per questo abbandonare la passione per l’arte che, anzi, per un lungo periodo riesce addirittura a far convivere con altri mestieri. Intanto prende parte a collettive, che gli valgono consensi di critica e pubblico, e, dal 1960, espone in mostre personali sia in Italia che all’estero. In questo periodo la sua produzione è caratterizzata da atmosfere cupe e da colori scuri, espressione delle angosce e dei tumulti di un’epoca carica di conflitti sociali e accadimenti tragici. Soltanto con la fine degli anni ’70 e con il decennio successivo la sua tavolozza si accende e la luce si fa strada nelle sue tele, che diventano molto più vibranti e, forse, anche più sicure nel tratto e nella pennellata. Sono queste le opere della maturità, quelle in cui trovano spazio i quadri a carattere onirico, veri e propri racconti dell'inconscio. Intanto dal 1976, rassicurato dalla sempre maggiore richiesta da parte di galleristi e mercanti, decide di dedicarsi completamente alla pittura. La ricerca di forme espressive sempre nuove lo porta anche cimentarsi nella scultura e nella riproduzione dei suoi lavori su lastre d’oro. Artista autodidatta dallo spiccato talento, Aloise dipinge per un bisogno istintuale, emotivo, quasi terapeutico.


<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   --->
(Totale Eventi: 1399)