Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Tue, Mar 16, 2010 - 19:12:24

Evento N°: 491

Nome: ANLA

SPONSOR

Località: FIRENZE


IL PADRE NOSTRO
compendio di tutto il Vangelo


Dal 19 al 27 marzo 2010
FIRENZE

IL “Padre nostro” è la Preghiera per eccellenza direttamente trasmessa dall’insegnamento di Gesù Cristo nelle versioni redatte dagli Evangelisti Luca e Matteo. Diverse le circostanze di narrazione biblica, incisivo, denso e semplice nella sua maestà il contenuto che prende le distanze dalla ritualità esteriore nell’intercalare intimo e umile delle sue invocazioni verso la sovrabbondante e gratuita azione di Dio nella storia. La versione di Luca (11, 2-4) predilige l’ordine cronologico, narrando il ritiro in preghiera del Messia e conseguente richiesta da parte degli apostoli ; la versione di Matteo (6, 9-13) segue l’ordine logico, inserendo il messaggio nell’ambito del Discorso della Montagna. L’alterità presente nella Preghiera
mette in evidenza la fiducia e la comunione con la Paternità universale di Dio, santificandola quale presenza immanente e transeunte il tempo, nella prospettiva salvifica di un progetto possibile da compiere “come in cielo così in terra”. L’arbitrio umano aderisce in piena libertà alla nuova creazione, consapevole della sua limitatezza sostenuta
dalla prodigalità di un Padre amorevole nelle necessità materiali e spirituali del quotidiano.
Nell’atto di cooperare al Regno, l’animo umano riconosce una giustizia che comprenda e superi l’esercizio della legge nella logica del perdono o remissione, quale condizione interpersonale corroborata dal servizio nella Carità. L’autentica liberazione dalla tentazione si attua nel non asservimento al male, nella ricerca di quella corrispondenza
del cuore all’immagine divina di figli.
L’artista nel trarre spunti tematici da questa cristallina orazione si misura in ultima analisi con la proclamazione teologica, perno del credo cristiano, del dogma della “Trinità”. Dio Padre, vicino alle sue creature, agisce attraverso la testimonianza incarnata e messianica del Cristo
“riparatore”, uomo nuovo, sostenuto dall’azione unificante dello Spirito Santo nell’orizzonte estremo della Croce che da strumento di morte diviene simbolo di redenzione e speranza di resurrezione.
Nessi spirituali di meditata risonanza individuale, simbologie rinnovate nell’attinenza ispirativa, percorsi iconografici nell’alveo della tradizione nella costante dialettica con le problematiche sociali del contemporaneo rappresentano possibili vettori per nuove impostazioni stilistiche d’Arte sacra. L’espressività del figurativo, come l’essenzialità concettuale dell’astrazione, nella pluralità delle tecniche adottate identificano le originali
poetiche degli artisti impegnati ad arricchire con le loro opere questa significativa Collettiva di Firenze, giunta alla sua VIIa edizione.
SILVIA RANZI

La bella e importante mostra si inserisce nell'ambito del Capodanno Fiorentino. Occorre infatti sapere che per i Fiorentini (fino al 1750) l’anno civile non iniziava il primo di gennaio, ma per la festività di Maria. L'anno aveva inizio "ab Incarnatione", cioè dal momento dell’annuncio della maternità dato alla Vergine dall’Arcangelo Gabriele, cioè nove mesi prima di Natale: il 25 marzo.
Non è dunque un caso che questa mostra d'arte sacra, si svolga proprio presso la Basilica della SS. Annuziata e proprio nel periodo che comprende il 25 marzo.
Durante l'inagurazione di Venerdì 19 marzo interverranno:
- il Dott. Vincenzo D'Angelo, presidente regionale ANLA Toscana
- Amalia Ciardi Dupré, scultrice e madrina dell'evento
- Padre Gabriele M. Alessandrini, priore della SS. Annunziata
- Dott.ssa Silvia Ranzi, critico d'arte e curatrice evento
Durante l'inaugurazione saranno eseguiti brani musicali con fisarmonica classica da Daniel Stratzning

Artisti:

BALDECCHI ROSSELLA, BIGAZZI MARIA, BONARETTI GIANCARLO, CASTAGNOLI DANIELE, CASTRONOVO SALVATORE, CATALANO MARIO, CINTELLI MOLTENI ERMELLA, CROCI CARLA, D’ARGENIO ADRIANA, DE MARCO GLORIA, DI STEFANO MIMMA, DI ZIO DONATO, FAGGIOLI MARA, FORNACIARI GUIDUCCI ANNAMARIA, GIANNONI LEDA, GILLI NADIA, GIOIA CARLO, GIULIANI PERUGI ANGELA, GUARNIERI ANNA MARIA, LANDI ANNA, LEONETTI UMBERTO, MAESTRINI ANTONIO, MAREMMI ANNAMARIA, MEI MIRANDA, PEDONE MARIA LUISA, PIERI GIOVANNA, PINZAUTI ZALAFFI MARIA LORENA, PODESTA’ MASSIMO, POTESTA’ GIANFRANCO, PRETELLI OSVALDO, RANZI ANGELO, RICCIARDELLI PIER NICOLA, SALVI PATRIZIA, SCULTETUS ELOISA, STRINGA GABRIELE


Basilica SS. Annunziata
Chiostrino dei Voti - Cappella di S. Sebastiano
Ingresso: Via Cesare Battisti, 6
Inaugurazione: ore 16,30 di Venerdì 19 marzo 2010 presso la Sala dell'Annunciazione Via C. Battisti, 6
Orario visite mostra: 10,00 - 12,30 e 16,00 - 19,00



Data Inserimento: Tue, Mar 16, 2010 - 11:27:29

Evento N°: 490

Nome: Vittorio Guidi - MUSEO UGO GUIDI

SPONSOR

Località: LUCCA
Il “Museo Ugo Guidi” e gli "Amici del Museo Ugo Guidi - Onlus"
per la Settimana della Cultura, indetta dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali
presentano la mostra dell’ artista
JULIO SILVA
dal titolo
“Di-segno Silv(a)estro"
Da sabato 27 al 29 aprile 2010
Forte dei Marmi (LU)

“La mostra si presenta con un titolo che riassume e sintetizza l'essenza creativa del maestro argentino. Il segno come elemento determinante, unico e inconfondibile è l' ”ossatura” di un figurativo geometrizzato e fantastico che si risolve in una creatività, l'estro, caratterizzata da vivace cromatismo e contrastanti tonalità di bianchi e di neri.
Silv(a)estro racchiude anche il cognome dell'artista, ma l'aggettivo silvestro è un'allusione alla fitta selva di segni, colori e riferimenti simbolici che dominano le sue tele.
In mostra opere quali testimonianze di viaggi effettuati dall'artista nel reale o nell'immaginifico mondo fantastico della fabula. Escursioni della memoria indagata tra le rues parisiennes con l’amico Julio Cortázar (scrittore) e Saúl Yurkievich (poeta) o nelle notti toranesi trascorse tra le mura della casa alle fonti del Pizzutello.
Luoghi e culture dunque che testimoniano le tappe di un girovagare intorno al mondo di cui Silva interpreta un'umanità colta nell'accadimento del dramma triste della vita, dove i personaggi manifestano un esistenzialismo dai toni profondi e malinconici stemperati dalla sottile ironia che alberga nell'animo dell'autore velato di tenera nostalgia per la terra natia.”
Enrica Frediani

Julio Silva nasce in Argentina nel 1930. Nel 1955 si trasferisce a Parigi, dove conosce i grandi interpreti delle arti visive e letterarie come gli scrittori J. Cortázar e S. Yurkievich con i quali avvierà un’intensa collaborazione artistica. Nel corso della sua lunga carriera realizza disegni, pitture, monumentali sculture in marmo come “Pyègemalion” al Forum des Halles e Dame- Lune all’Esplanade de la Défense entrambe a Parigi. Effettua solo esposizioni personali apprezzate dalla critica internazionale più accreditata in prestigiose gallerie in Europa, America Latina, Stati Uniti, Giappone e in castelli in Italia, Francia e Argentina.
“Dall'altro lato del mercurio/ il gioco cambia/ lascia/ ospite perplesso/ il mazzo/ e preparati/ non devi perdere/ l'ultimo calesse/ per la luna.”
Saúl Yurkievich

La mostra curata da Maria Grazia Gigli e Enrica Frediani è visitabile fino al 29 APRILE 2010.

Dove “Museo Ugo Guidi” - Via M. Civitali, 33 Vittoria Apuana e Logos Hotel - Via Mazzini, 153 Forte dei Marmi
Inaugurazione: Sabato 27 MARZO alle ore 17,00




Data Inserimento: Tue, Mar 16, 2010 - 10:54:50

Evento N°: 489

Nome: giulia oliva

SPONSOR

Località: ROMA
“Ri/deposizione”
Personale di Riccardo Badalà
Dal 25 Marzo al 3 Aprile
Roma

“Ri/deposizione” è la prima esposizione a Roma di Riccardo Badalà, dove presenterà le sue nuove opere. L’artista, che ha esposto ad Acireale (Catania), Valencia, Bologna e Napoli, è chiaramente influenzato da maestri quali Bacon e Auerbach.
La tematica affrontata in questi lavori è la rappresentazione del Cristo, nel caso specifico la sua "Deposizione" dalla croce. Pastelli ad olio e carboncino su carta, ben 14 opere, di cui 13 reinterpretazioni in chiave contemporanea di alcune "Deposizioni" famose. Badalà rielabora, nella sua intima visione, i lavori di alcuni grandi Maestri dell'arte fra cui Pietro da Rimini, Mantegna, Rembrandt, Sutherland. Dal tema della deposizione al disgregarsi della materia, ritroviamo l’immagine come accasciata su se stessa per poi riunirsi in un vortice di colore ma soprattutto nell’apparire empatica, tetra essenza, inquietudine. Ciò che contraddistingue la ricerca artistica di Badalà è una commistione tra il linguaggio pittorico e quello letterario, che ritroviamo anche in questa mostra, con l’accostamento alle sue opere ad una poesia di una giovane poetessa, Roberta Sireno.
Nelle opere di Riccardo Badalà, artista siciliano, emergono l’imponenza del vulcano Etna e l’inquietudine del mare, elementi che lo hanno circondato sin dall’infanzia e che, con la loro forza e i loro colori, si mischiano alle emozioni delle realtà vissute dando vita ad un’esistenza propria dell’opera.
Di Daria Portale

Inaugurazione: Giovedì 25 Marzo ore 18,30
Dove: Galleria D’Arte Montoro - Via di Montoro, 23 Roma - Ingresso Gratuito
Orari: dal LUNEDì al SABATO 16,00 - 19,30; Domenica Chiuso
A cura di: Giulia Oliva e Daria Portale
Info: 339 8799204 - info@galleriamontoro.com




Data Inserimento: Sun, Mar 14, 2010 - 20:19:55

Evento N°: 484

Nome: Galleria Il Santo Graal

SPONSOR

Località: POTENZA
Una Mostra “GIALLO MIMOSA” al Santo Graal di Potenza

10 artiste in rassegna fino al 18 marzo 2010

Inaugurata in occasione della Festa della donna, è ancora visitabile la mostra di pittura “Giallo Mimosa” nella galleria il Santo Graal in via Pretoria a Potenza: una vivace esposizione che vuole celebrare il valore del principio creativo femminile, attraverso le opere di 10 creative.
Il vernissage di “Giallo Mimosa” è stato arricchito dai coinvolgenti passi di danza dei Tangheri dell’Associazione Adelante e dalla consulenza estetica di Immagine Donna di Loredana Venturini con una performance davvero particolare all’insegna, proprio, della mimosa, simbolo della festa.
L’esposizione “Giallo mimosa” è parte integrante di “Cuori Creativi”, la mostra d’arte inaugurata in occasione dei festeggiamenti in onore del Santo Patrono di Abriola (Pz), San Valentino, che ha dato il via ad un evento composito nato da un’idea dell’artista e curatore Vito Palladino e realizzato da “Arte & Eventi”, insieme al Comune di Abriola e in collaborazione con Comune di Potenza, Provincia di Potenza, Giunta regionale e Protezione civile della Basilicata, con il contributo organizzativo di “Il Vello d’Oro” e la Galleria d’arte il Santo Graal. “Cuori creativi” si concluderà con una serata di gran galà il prossimo 28 marzo all’hotel Osman di Atena lucana (Sa), nel corso della quale i “Cuori” saranno battuti all’asta e parte del ricavato sarà devoluto in favore delle vittime del terremoto di Haiti.
La mostra “Giallo mimosa” sarà visitabile presso lo spazio espositivo “Il Santo Graal” a Potenza fino al 18 marzo, dal lunedì al sabato dalle 18 alle 21 con ingresso libero.





Data Inserimento: Sun, Mar 14, 2010 - 12:48:40

Evento N°: 483

Nome: Soqquadro

SPONSOR

Località: ROMA
Soqquadro
Presenta
"10 minuti prima …"
Eva mangiò il frutto dell’albero della conoscenza 10 minuti prima di Adamo;
da allora ha mantenuto questo margine di distacco
Dal 20 al 31 marzo 2010
Roma

Sabato 20 marzo 2010 si inaugura alle ore 19,00 presso la Casa Internazionale delle Donne, la mostra 10 minuti prima… delle artiste Simona Durzu, Clara Ferreri, Luisa Marinucci Andrea Mercedes Melocco, Cristina Messora, Laura Perreca, Antonella Ricciotti, Daniela Rumini, Gloria Tranchida. La mostra è il secondo appuntamento del mese di marzo che Soqquadro dedica all’arte espressa dall’intelletto femminile. Le artiste partecipanti, in linea con il titolo della mostra, hanno letto il tema di genere in chiave autoironica
La Casa Internazionale delle Donne è un luogo storico del femminismo romano. Sita nel noto quartiere di Trastevere, è posta in un magnifico ex convento rinascimentale ed è provvista di spazi per conferenze e riunioni, bar, ristorante, negozio equo solidale, foresteria e la sala Atelier progettata come sala espositiva.
In questo luogo Soqquadro espone la collettiva “10 minuti prima...” curata da Linda Filacchione e Marina Zatta una mostra dedicata all’arte al femminile esplorata con uno sguardo autoironico. Le artiste donne sono spesso confinate nelle mostre dedicate all’8 marzo che è diventata quasi una data-ghetto per l’arte espressa dalle donne. In realtà le differenze di genere nelle espressioni artistiche sono quasi sempre marginali, esistono molte più ampie differenze tra artisti bravi ed artisti mediocri, tra intellettuali capaci di un pensiero forte ed altri capaci di dire solo banalità, piuttosto che tra generi sessuali.
Bisogna però anche dire che le donne sono ancora emarginate nel lavoro intellettuale, considerate meno appetibili dal mercato artistico e valutate meno sia sotto l’aspetto del riconoscimento del loro pensiero intellettuale che sotto quello, consequenziale, economico. Sotto questo profilo una mostra dedicata esclusivamente ad artiste-intellettuali di sesso femminile ha ancora un senso di esistenza, per concedere uno spazio di visibilità specifico a persone che, solo per essere nate con il sesso “sbagliato” faticano più di altre ad emergere in un settore, quello artistico, che ancora non riesce a liberarsi del tutto da antichi pregiudizi. Per questo motivo Soqquadro ha scelto di realizzare, nel mese consacrato alle donne, Marzo, questa mostra.


INAUGURAZIONE: sabato 20 marzo ore 19,00
ORARI: dal lunedì al venerdì 9,00 - 19,00 sabato 9,00 - 13,00;
LUOGO: Casa Internazionale delle Donne (Sala Atelier) - Via della Lungara, 19 - Roma
CURATRICI: LINDA FILACCHIONE e MARINA ZATTA
INFO: tel. 06.68401721 - cell. 333.7330045


<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   --->
(Totale Eventi: 1366)