Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Mon, May 12, 2014 - 16:23:19

Evento N°: 1987

Nome: Sara Pessato

SPONSOR

Località: ROMA
Sinergy Art Studio
presenta
l'Arte delle Contraddizioni
LIBERTA' / COERCIZIONE
Collettiva Internazionale d’Arte Contemporanea
dal 17 al 29 maggio 2014
a cura di Dafne Lopiano, Léa Krimian, Sara Pessato

Il Sinergy Art Studio è lieto di invitarVi alla terza ed ultima Collettiva Internazionale d’Arte Contemporanea del ciclo “l'Arte delle Contraddizioni”, aperto ad artisti operanti nel campo della pittura, della scultura, della fotografia, della videoarte e delle installazioni. Il vernissage si terrà sabato 17 Maggio ore 19:00.

Dopo aver studiato la contrapposizione tra Amore e Odio e aver proseguito con l'analisi del contrasto tra Nascita e Morte, è giunto il momento di scavare all'interno di una contraddizione di grande attualità: Libertà e Coercizione. Due termini usati in diversi ambiti, da quello giudiziario a quello psicologico, che rappresentano due condizioni umane opposte tra loro.

Notevole è stato lo sforzo da parte delle Curatrici dell'esposizione per selezionare le opere che hanno partecipato al bando, cercando quelle più in linea con la tematica sia per quello che riguarda i soggetti raffigurati che per le tecniche utilizzate.

Il risultato è una mostra collettiva che presenta opere molto diverse tra loro ma che hanno sapientemente rappresentato il tema dell'esposizione, eseguite dagli artisti: Andrea Croci (Gioppo), Emmanuela Zavattaro, Piergiorgio Cupellini, Elena Catalano, Marco Calì Zucconi, Francesca Porcaro, Maurizio Velluti, Carmelo Gagliese.

Anche questo appuntamento si prefigge lo scopo di "utilizzare" l'Arte come mezzo di sensibilizzazione sociale: attraverso le opere esposte verrà posta l'attenzione su un argomento drammaticamente attuale quale la violenza sulla donna, grazie anche alla suggestiva performance live di Dafne Lopiano, che ancora una volta saprà stupire e coinvolgere tutti i presenti al Vernissage e che descrive così il tema Libertà/Coercizione: "La libertà in senso specifico non esista. Può esistere un concetto generico di libertà, una magra illusione ma in verità nessun essere umano è realmente libero da se stesso. La libertà è condizionata dalla morale, dalla sincerità, dai legami affettivi e familiari, dalle varie “maschere” che socialmente siamo costretti o per opportunismo o per volontà o per obbligo a dover continuamente indossare.
Quindi l'elemento predominante dell'uomo è la Coercizione della sua Libertà.
Racconta Pirandello ne Il Fu Mattia Pascal: “La società impone all'uomo delle convenzioni e degli obblighi che gli impediscono di essere sé stesso, di essere una vera persona, obbligandolo a indossare una maschera. L'identità stessa di una persona, cioè il suo nome, il suo carattere, le sue capacità, il suo aspetto fisico, non sono altro che una convenzione, una "maschera" che la società impone all'individuo di indossare”.
Con questa performance si rappresenta la prigione dell'essere, la verità della coercizione dell'umano davanti ad una libertà ideologica illusoria che si crede di aver ottenuto ma che in realtà non è mai esistita."

Tutto il ciclo di collettive è contraddistinto da una raccolta fondi a favore di UAAR Circolo di Roma, che si è subito dimostrata particolarmente interessata a partecipare al progetto per promuovere le proprie attività e continuare a lottare in difesa di tutte le donne che abbiano subito qualsiasi forma di violenza.

Nella serata inaugurale sarà presente la cantina vitivinicola Colle Picchioni, principale etichetta italiana, nella figura del Responsabile Valerio Di Mauro, con le proprie selezioni di vini per offrire un benvenuto ai presenti.

Sinergy Art Studio
Via di Porta Labicana 27– San Lorenzo
Per le esposizioni: dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00 o su appuntamento (anche serali)
Info: www.sinergyart.it – mail: sinergyartstudio@gmail.com – tel. 06 89538915 – mob. +39 349 2510537



Data Inserimento: Sun, May 11, 2014 - 10:38:23

Evento N°: 1985

Nome: Paola Pacchiani

SPONSOR

Località: ROMA
“ART CLUB 1945-1964”

Dal 23 maggio al 20 luglio, alla Fondazione Villa Bertelli, i maggiori esponenti dell’Art Club

Dal 23 maggio al 20 luglio la Fondazione Villa Bertelli ospita nella propria sede di Forte dei Marmi (Via Giuseppe Mazzini, 200) “ART CLUB 1945-1964”, un’esposizione dedicata all’Art Club. La mostra, che si rivela essere un percorso unico ed estremamente significativo all’interno dell’arte italiana del secondo dopoguerra, vede la presentazione di un’ampia raccolta di lavori di circa cinquanta tra gli artisti che sono stati soci dell’Associazione Artistica Internazionale Indipendente o che hanno comunque partecipato ad alcune fra le tantissime esposizioni da essa organizzate.

Come scrive Simongini nel catalogo dell’esposizione, l’Associazione Artistica Internazionale Indipendente si rivelò presto un “sodalizio anticonformista e indipendente di artisti” e fu capace di dare “un dinamico impulso all’inserimento della creatività italiana in un contesto europeo”. Come spiega ancora il curatore dell’esposizione, l’Art Club “ha promosso l’organizzazione di mostre esemplari e la pubblicazione di libri stranieri d’arte e d’architettura, ha dato fiducia a giovani pittori e scultori che in seguito si sono affermati pienamente, il tutto con pochi mezzi, con infinita forza di volontà e in piena autonomia. Nei due decenni di vita dell’Art Club le mostre arriveranno ad oltre cento ma non vanno dimenticati i venti bollettini pubblicati dall’Associazione (dove figurano anche contributi internazionali come quelli di Eluard, Léger e Seuphor e di grandi critici come Venturi), la produzione di rappresentazioni teatrali le cui scenografie e costumi erano realizzati dagli stessi soci, l’organizzazione di vivaci kermesse destinate ad attirare il pubblico di non addetti ai lavori, con il coinvolgimento di scrittori come De Libero, Moravia, Sinisgalli, Ungaretti, di protagonisti del mondo cinematografico quali Blasetti, De Sica, Anna Magnani, Michelle Morgan, e con concetti di musica classica e jazz. Grazie all’Art Club si poterono vedere, spesso per la prima volta in Italia, opere di Arp, Baumeister, Delaunay, Magnelli, Picasso, Poliakoff, Vasarely, solo per ricordare alcuni grandi nomi”.

Alla importante kermesse espositiva - il cui obiettivo è rendere giustizia al pluralismo d’intenti e voci oltre che alla straordinaria capacità di dialogo sotto la cui bandiera è nato l’Art Club - prenderanno parte molti fra i maggiori esponenti dell’arte italiana del ‘900 secondo due linee fondamentali di ricerca: quella figurativa e quella astratto-informale. Con circa settanta in totale fra dipinti, sculture, disegni e serigrafie, le opere in esposizione. Promossa dalla Fondazione Villa Bertelli sotto il segno del “ritrovarsi”, la mostra mira a mettere in luce la pluralità e la coesistenza dialettica di linguaggi, allo stesso tempo differenti ed eterogenei ma perfettamente dialoganti tra di loro, che hanno contraddistinto i primi anni di vita dell’Art Club.



Data Inserimento: Wed, May 7, 2014 - 16:04:18

Evento N°: 1984

Nome: Silvia Cicio

SPONSOR

Località: PAVIA
Linda Beatrice D’Arrigo Balance

L’artista Linda Beatrice D’Arrigo, dopo aver partecipato recentemente a due mostre a Londra, espone alcune sue opere, frutto di un lavoro di grande impegno, in una personale alla Galleria Liguriundici Arte, a Pavia.
L’artista ha selezionato con cura i lavori da mettere in mostra, per raggiungere un obbiettivo espositivo che racconti non solo la sua produzione migliore, ma soprattutto ciò che lei ritiene maggiormente espressivo, della sua opera e della sua poetica.
Il lavoro di Linda si sviluppa negli anni, e scaturisce dalla fascinazione e dall’interpretazione del complesso universo della figura e del volto umano.
Le sue sperimentazioni si diramano in diverse rappresentazioni e sono eseguite sempre con modelli dal vivo, in una ricerca espressiva di grande valore.
I tratti veloci delle opere di Linda esprimono con forza una narrazione impalpabile, una corporeità instabile, la visione di un corpo indefinito nei suoi dettagli, ma brillantemente rappresentato nella sua espressività esistenziale.
Esposizione personale: Linda Beatrice D’Arrigo – Balance
Dove: Galleria Liguriundici Arte in Via dei Liguri 11 e in Corso Cavour 36, Pavia.
Quando: da giovedì 8 Maggio a domenica 25 Maggio
Inaugurazione: giovedì 8 Maggio 2014, ore 18.30.
Orari: dal martedì al sabato 10.00/12.30 – 16.00/19.00. Altri giorni per appuntamento 328.7262468
Informazioni: 348.7280631, claudiocassi@virgilio.it
Ufficio stampa web: Silvia Cicio



Data Inserimento: Sun, May 4, 2014 - 12:08:33

Evento N°: 1983

Nome: Carlo Severati

SPONSOR

Località: ROMA
Atlante di Zoologia degli Animali Incogniti e Rari

Il 7 maggio 2014, presso la Galleria Embrice (Roma, Via delle Sette Chiese, 78) si inaugura la mostra Atlante di Zoologia degli Animali Incogniti e Rari. Disegni di Giorgio Bertolini, a cura di Carlo Severati. La mostra resterà aperta dal 7 al 17 maggio 2014, dalle 18.00 alle 20.00. L’ingresso è libero.

Il ciclo di lavori presenti in questa mostra ha l’immediata capacità di proiettarci in differenti mondi: anzitutto in quello del disegno e delle sue infinite declinazioni dove ogni cosa, avendone le capacità, è permessa, e in molti altri apparentemente assai lontani tra di loro. Nel compiere questa operazione Giorgio Bertolini si serve di tutto ciò che ruota intorno al concetto di citazione, inteso come viaggio metalinguistico attraverso le potenzialità della rappresentazione, della sua storia e di storie parallele o affini a essa. In questi disegni a china su carta a essere evocato è il mondo dell’incisione, per secoli il mezzo che ha consentito la diffusione su larga scala delle immagini attraverso la loro riproduzione in serie: paesaggi, vedute, scene mitologiche o di storia antica, illustrazione di testi e spedizioni scientifiche. Si tratta di un mondo nel quale spesso coesistevano due distinte figure, quella dell’inventore che lavora con la fantasia e la cultura visiva e quella dell’incisore che traspone il disegno, attraverso la sua abilità manuale, sulla lastra. Nel caso di Bertolini le due figure coincidono o meglio potrebbero probabilmente coincidere se non fosse che l’artista prepara il lavoro per l’incisore ma non lo fa realizzare, si appaga del progetto, dell’invenzione da se medesimo dispiegata e organizzata con estrema cura senza passare alla fase calcografica, alla stampa delle tavole. Il motivo è forse da ricercare nel fatto che si tratta, come recita l’elaborato frontespizio, delle tavole di un Atlante di zoologia illustrato, frutto delle scoperte scientifiche di un naturalista che ha molto viaggiato fino ad esplorare terre lontanissime e remote e che ha portato con sé, come spesso accadeva, un artista al seguito per riportare diligentemente sulla carta le sue mirabolanti scoperte. Giorgio Bertolini è appunto l’artista al seguito - questa è l’inventio, l’assunto di partenza dal quale egli muove per la sua trascinante e raffinatissima parata di creazioni e calembour iconografici, bozze di tavole che non verranno mai incise. E naturalmente, come spesso accade, il disegnatore non possiede uno sguardo rigorosamente oggettivo come vorrebbe il committente, e quindi, fatalmente, all’interno delle tavole scientifiche riaffiorano figure e temi emergenti dalla sua storia e dai suoi studi - non citazioni testuali ma immagini prodotte mediante una sorta di insorgenza spontanea, frutto di automatismi della memoria. Tutto ciò accade quindi senza la mediazione di un programma iconografico preordinato ma con la leggerezza di chi ha negli occhi e nella mente, da sempre, le immagini dell’arte che ha amato. Il viaggio grafico diventa così un modo per omaggiare, tra molte righe e in maniera assolutamente autoironica, anche i propri numi tutelari: darwiniani varani alati? Si, ma parenti del drago sfortunato che l’eroe cristiano va puntualmente ad uccidere per salvare la fanciulla indifesa (Paolo Uccello); oppure, tra gli animali che popolano la bottega del pittore, il coniglio sotto la scala e il gatto mammone (Dürer e Lorenzo Lotto nell’Annunciazione di Recanati). Gli elefantini della tavola XXI arrampicati perigliosamente sull’albero evocano la figura del piccolo Annone, donato dal re di Portogallo a Leone X nel 1514 e raffigurato nei disegni di vari artisti (Raffaello, Giulio Romano). Anche nella tavola XVII dove compare il missionario (Matteo Ricci?) davanti alle anatre con tre zampe, il soldato di scorta sembra uscire dal seguito dei Magi dell’Adorazione degli Uffizi (Mantegna). Si tratta di un viaggio che Giorgio Bertolini compie nel mondo incantato delle sue passioni, l’arte ma anche la musica, come nelle due tavole (la III contenuta solo nel libro) dedicate alle travagliate esibizioni del pianista-esecutore che, con fortune alterne, cerca di irretire il serpente–compositore: nella prima di esse non c’è tastiera e lo spartito è quasi vuoto – pezzo tremendamente difficile da suonare o, appunto, da non suonare (Cage). Alla fine è come se Bertolini nel suo viaggio giocasse a depistarci tutti lasciandoci però la possibilità, come per Pollicino, di ritrovare la strada del ritorno attraverso le tracce lasciate dagli infiniti mondi della natura e dell’arte.


Alberto Giuliani


Data Inserimento: Sat, May 3, 2014 - 11:20:09

Evento N°: 1982

Nome: Le Ali di Pandora

SPONSOR

Località: LECCE

Con il Patrocinio del Presidente della Giunta Regionale, Provincia di Lecce; Città di Lecce; Lecce Capitale della Cultura 2019


“LE ALI DI PANDORA”
In collaborazione con “Piscina Comunale - Spaziodarteincopisteria” e “Art and Ars Gallery”

presentano

"ALICE NON SA ... PETER SI"

mostra di arte contemporanea
dal 17 al 31 maggio 2014
Palazzo Vernazza Castromediano - Lecce Italy
Via Palazzo dei Conti di Lecce

L’Associazione “Le Ali di Pandora” di Lecce in collaborazione con “Art and Ars Gallery” di Galatina e “Piscina Comunale. spaziodarteincopisteria” di Milano propongono la mostra Alice non sa… Peter sì, progetto a cura di Katia Olivieri.

La mostra si articola liberamente fra generi e media in un insieme organico che trova la sua più degna realizzazione nello scenario di Palazzo Vernazza Castromediano a Lecce, dal 17 al 31 maggio 2014.

Un interessante incontro fra autori contemporanei che ci riporterà, grazie al gesto artistico, a quell’età che con il tempo si dimentica: l'infanzia. La prospettiva della fiaba romantica è completamente rovesciata: agli artisti la possibilità di raccontare un mondo interiore, tanto personale quanto idealizzato o dis/incantato, perché Alice non sapeva, Peter sì, ma potrebbe esser vero il suo esatto contrario.

La mostra “Alice non sa …Peter sì” si pone come obiettivo di coinvolgere il pubblico: grazie alla presenza di vari linguaggi, dalla fotografia all’installazione alla pittura ai video di artisti emergenti e altri già noti sul panorama nazionale ed internazionale, si proporranno nuovi percorsi per osservare e interpretare la realtà. Ma un'opera d'arte rappresenta anche un'occasione per conoscere il mondo in un'ottica nuova, addirittura di reinventarlo; crediamo che ogni evento culturale abbia come scopo finale arricchire ed educare il pubblico più diverso oltre che interrogarsi sul significato e il senso dell’infanzia e della difficoltà di diventare adulti. Il nostro metodo è accompagnare il visitatore in un'esperienza che stimoli la capacità di stupirsi, l'abitudine a interpretare, la voglia di esprimersi e soprattutto sensibilizzare sulle problematiche dell'infanzia e la necessità di capire l'altro, perché la città accoglie spazi e l’animo d’ogni innocente, che dimentichiamo e spesso si consuma l’abominio e l’eccesso sulla carne pensante del nostro domani. Il futuro è occhi fanciulli.
In questo intento si indirizza la collaborazione tra le realtà organizzatrici e la curatrice, in una sinergia mirata alla tutela e valorizzazione della persona, dei più deboli, attraverso i linguaggi dell'arte con un'attenzione particolare alla legge dell'ONU del 20 novembre 1959 che sancisce Il Diritto del Fanciullo.
Contestualmente sarà allestita una collettiva curata da Adriano Pasquali, che presenta più di cento opere realizzate “in un fazzoletto”, letteralmente s’intende, ovvero create su altrettanti semplici fazzoletti tra i quali spiccano “i fazzoletti” dei detenuti del carcere di Milano. Scrive Luca Rota: “Non solo una mera reinterpretazione fuori dal comune del supporto artistico, ma pure una sorta di metafora del valore di esso e dell’arte stessa, in grado di offrire un certo valore – estetico, tematico, culturale, sociale persino – al fruitore anche quando “relegata” su di un supporto così apparentemente limitato e limitante… Ma, inutile dirlo, quando l’arte è di valore (e di nuovo intendo ciò in senso artistico, appunto, non certo “commerciale”!), qualsiasi pur ridotta quantità non sarà mai proporzionale alla qualità offerta! E in fondo, appunto, nemmeno al mero godimento estetico di essa”.

Espongono: Mirek Antoniewicz, Matilde De Feo, Emilio D'Elia, Michele Giangrande, Laboratorio Saccardi (Vincenzo Profeta, Marco Barone), Maurizio L’Altrella, Adriano Pasquali, René Pascal, Giuseppe Stellato, Paula Sunday, Paola Zampa.
Vernissage sabato 17 maggio 2014 ore 19,30
Ingresso: libero con orario 10,00 - 12,00 e 18,00 - 20,30
Catalogo: in galleria
Testi: di Katia Olivieri
Intervento: di Lorenzo Madaro
Web partner: I MOVE PUGLIA.TV



<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   281   282   283   284   --->
(Totale Eventi: 1419)