Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Mon, Jan 23, 2017 - 23:42:47

Evento N°: 2463

Nome: Francesco Biondo

SPONSOR

Località: MILANO
Associazione Art Marginem

propone la prima esposizione del progetto itinerante
del Gruppo Artistico Oltre La Porta

“MIGRANZA, ACCOGLIENZA, INCONTRO TRA CULTURE” Orizzonti e nuovi scenari

Marco Beloli, Francesco Biondo, Giuliana Cioffi, Cinzia Fantozzi, Elisabetta Ferrario, Yaya Frigerio, Maria Giassi, Patrizia Grioni,Silver Malonga, Ilenia Ziliotto

Spazio Espositivo Art Marginem Concept Room
Via W. Tobagi 13, Milano
27 gennaio – 5 febbraio 2017

Vernissage, venerdì 27 gennaio dalle ore 18.30 alle 20.30

Ore 19.00 intermezzo musicale con percussioni dal vivo

“Migranza, Accoglienza, Incontro tra Culture” hanno sempre rappresentato, nella diversità dei contesti storici, una variabile dinamica per la trasformazione delle società.
Questo l’ambito di riflessione di questo evento espositivo organizzato dall’Associazione Art Marginem di Milano in collaborazione con il Centro di Accoglienza “Casa di Betania” di Rozzano e l’Associazione Interculturale italo-togolese “Assilessime” di Milano., che si svolgerà allo spazio Art Marginem Concept Room di Milano dal 27 gennaio al 4 febbraio e che verrà inaugurata venerdì 27 gennaio alle 18.30
Il progetto epositivo nato all’interno del Gruppo Artistico OLTRE LA PORTA, presenta in questa occasione circa trenta opere realizzate dagli artisti italiani Francesco Biondo, Giuliana Cioffi, Cinzia Fantozzi, Elisabetta Ferrario, Ilenia Ziliotto, e dall’artista congolese Silver Malonga, rifugiato politico in Italia dal 2004 presso il centro di accoglienza “Casa di Betania” di Rozzano.
L’esposizione vuole essere uno sguardo su una realtà che ci circonda e ci coinvolge. Flussi migratori, barriere, accoglienza. Integrazioni e contaminazioni culturali. Questi temi tornati di attualità per le implicazioni che la globalizzazione comporta, in una costante trasformazione prospettica dei costumi, delle realtà oggettive e delle visioni soggettive.
Questo il primo di una serie di eventi previsti in vari luoghi di Milano e dell’hinterland. Il 27 gennaio, la giornata della memoria. Per ricordare anche i nostri di anni: di “navigatori e migranti”, per uno sguardo sui nuovi “interpreti” del fenomeno, sulle nuove e vecchie dinamiche…

Durante l’inaugurazione di venerdì 27 gennaio alle ore 19.00 è previsto un intermezzo musicale con i due percussionisti togolesi Kiko e Kofa
A chiusura dell’ esposizione, sabato 4 febbraio alle ore 19.30, lo spettacolo di danze, percussioni e canti dall’Africa con gli artisti Dotcha e Kantchan, sempre del Togo.

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 15.00 alle 19.00

Informazioni al pubblico: 333 7979190


Data Inserimento: Wed, Jan 18, 2017 - 06:54:26

Evento N°: 2459

Nome: manuel frassinetti

SPONSOR

Località: MODENA
Vincenzo Cella, artista artigiano beneventino, espone le proprie opere di arte povera dal 18 Gennaio al 2 Febbraio 2017.
Si tratta di opere materiche, misto ceramica e metallo, realizzate con materiali di recupero. Secondo artista della IV edizione di "Arte in Tabaccheria, Tabaccheria in Arte" presso la Tabaccheria Vento di Manuel Frassinetti in Via del Perugino 2/4 a Modena, dal Lunedì al Sabato orari 7:30-13:00 e 15:30-19:30.
Dal 02 Gennaio 2017 al 31 Dicembre 2017 ventidue esposizioni d'arte contemporanea, durante le quali il grande pubblico potrà ammirare opere di artisti italiani e stranieri.
Maggiori info: http://www.riv197mo.altervista.org
email: riv197mo@gmail.com


Data Inserimento: Mon, Jan 2, 2017 - 15:13:07

Evento N°: 2458

Nome: Filippo Lotti

SPONSOR

Località: PISA
TREVISO. L’arte di Giovanni Maranghi approda, per la prima volta, in Veneto. E lo fa nella splendida cornice della prestigiosa Casa dei Carraresi, nella "città dipinta", in concomitanza con la grande mostra di Francis Bacon.
L’esposizione dal titolo “Rumore di fondo” si inaugurerà sabato 14 gennaio 2017, alle ore 17.00.
Una tappa fondamentale, quella dell’artista fiorentino Maranghi in terra veneta, dove si rappresenta attraverso il proprio universo stilistico fatto di “dame e regine, femmes fatale e moderne veneri”. Un percorso frutto di 12 mesi di lavoro dove tradizione e sperimentazione trovano qui il giusto equilibrio.
Sono circa 35 le opere esposte a Casa dei Carraresi e daranno al visitatore una visione d’insieme dell’intera opera dell’artista toscano: dalle preziose resine agli innovativi “kristall”, dalle eleganti tecniche miste su carta alle sculture in alluminio e plexiglass -qui esposte al grande pubblico per la prima volta- fino arrivare ai grandi tappetti, opere che negli ultimi mesi hanno riscosso grande successo nell’interesse dei collezionisti più raffinati.
All’interno della mostra verrà proiettato un video realizzato dal regista Viacheslav Zakharov, che attraverso il proprio lavoro guiderà il visitatore nello spirito di questa esposizione che sarà documentata anche da un prezioso catalogo, realizzato appositamente in occasione dell’evento, per i tipi della Bandecchi & Vivaldi di Pontedera, dove all’interno troverà visibilità oltre al contributo prezioso del curatore, Prof. Ivan Quaroni, anche un testo critico del Prof. Antonio Natali, già Direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze.
La mostra resterà aperta ai visitatori fino al 12 marzo, dal martedì al giovedì 12.00 – 18.00 e dal venerdì alla domenica 10.00 – 20.00. Martedì 28 febbraio: 10.00 – 20.00. Chiuso il lunedì. Ingresso a pagamento.
Per info: Casa d’Arte San Lorenzo, 0571 43595, galleria@arte-sanlorenzo.it, www.arte-sanlorenzo.it.


Data Inserimento: Sat, Dec 31, 2016 - 17:45:59

Evento N°: 2456

Nome: manuel frassinetti

SPONSOR

Località: MODENA
Sandra Malagoli, ritrattista e design di Eventi sportivi, espone le proprie opere a pastello dal 02 al 17 Gennaio 2017.
Disegni di famosi corridori automobilistici e di Enzo Ferrari, apprezzata personalmente dallo stesso Drake. Prima artista della IV edizione di "Arte in Tabaccheria, Tabaccheria in Arte" presso la Tabaccheria Vento di Manuel Frassinetti in Via del Perugino 2/4 a Modena, dal Lunedì al Sabato orari 7:30-13:00 e 15:30-19:30.
Dal 02 Gennaio 2017 al 31 Dicembre 2017 ventidue esposizioni d'arte contemporanea, durante le quali il grande pubblico potrà ammirare opere di artisti italiani e stranieri.
Maggiori info: http://www.riv197mo.altervista.org
email: riv197mo@gmail.com


Data Inserimento: Mon, Dec 5, 2016 - 23:00:41

Evento N°: 2455

Nome: Francesco Giraldi

SPONSOR

Località: NAPOLI
Comunicato stampa

Mostra d’arte contemporanea
“ “ “ “ “ MATERIE CRE-ATTIVE
Centro Polifunzionale Marigliano (ex chalet)
Piazza Roma Marigliano

Presentazione mostra a cura di Clorinda Irace

Dal 16 dicembre al 4 gennaio 2017, associazione culturale Lartecontinua è lieta di presentare MATERIE CRE-ATTIVE , una mostra collettiva degli artisti: Gianfranco Duro, Beniamino Gaglione, Francesco Giraldi, Michele Mautone, Livio Marino Atellano.

Opening venerdì 16 dicembre alle ore 18.30

MATERIE CRE-ATTIVE è una esposizione che intende mettere a confronto per la prima volta i cinque artisti, i quali dialogheranno attraverso le opere pensate specificatamente per lo spazio. Nella mostra proposta materia e energia si incontrano, indagando le molteplici influenze nel rapporto tra lo spazio e l’osservatore. Scopo della mostra è compone un’analisi sull'estetica della materia attraverso differenti stili e linguaggi adottati. Il fruitore potrà cosi immergersi in uno spazio senza tempo alterando la percezione dell’ambiente e trasformandolo in luogo sensibile dove il tangibile diventerà immateriale. Nell'ideazione del progetto è stata fondamentale la ricerca di stili e ritmi comunicativi, si differenti ma uniti da molteplici possibilità di utilizzare lo spazio come contenitore alternativo di una poetica visiva contemporanea.
Note sugli artisti

Gianfranco Duro
nasce ad Angri (SA). Docente alla cattedra di Discipline Pittoriche presso il Liceo Artistico Statale di Napoli fino al 2011. Compie gli studi presso l’Istituto Statale d’Arte di Salerno e successivamente presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. Inizia il suo percorso Artistico a metà degli anni sessanta. Dagli anni settanta sperimenta ed abbraccia la Mail-Art come percorso artistico, iniziando una fitta corrispondenza con tutti gli artisti del mondo fino a diventarne uno dei maggiori esponenti a livello nazionale. La sua attività artistica è stata anche contrassegnata da numerosissime performance in molte città italiane. Gianfranco Duro vive e lavora ad Angri.Nel 1987, dopo un periodo di pausa per il furto di tutte le opere, riprende la propria attività artistica affrontando il tema del volo ICARIANO. Quattro colori contraddistinguono questa nuova fase: “rosso carminio” come impeto della ripresa, blu ceruleo” per il vissuto dello spazio temporale, bianco per le memorie vissute, nero come epilogo della tragedia. Gianfranco Duro vive e lavora ad Angri.

Beniamino Gaglione
nasce ad Avella il 3 Novembre 1959, e continua a lavorare principalmente nella provincia di Avellino.Figlio d'arte, scopre la sua vocazione sin da giovane, e frequenta così il Liceo Artistico di Napoli prima, e l'Accademia delle Belle Arti poi. Qui diventa allievo di Gianni Pisani e Antonio Siciliano, ma è soprattutto con Mario Persico che inizia a sperimentare e conoscere la sua pittura, nata dal desiderio del continuo sperimentare e giocare con l'arte. Avendo trovato una sua espressività, nel figurativo e nell'astratto, una volta lasciata l'Accademia continua per la sua strada, affiancando alla sua pittura anche l'attività da restauratore e decoratore.

Francesco Giraldi
frequenta il Liceo Artistico e poi successivamente l’Accademia delle Belle Arti di Napoli e anche allievo nel liceo dei Maestri Mario Persico, Gianni Pisani, e Antonio Siciliano, nel 1982 finisce gli studi accademici sotto la guida del Maestro Armando De Stefano, partecipa a molteplici mostre personali e collettive. Giraldi ha due modi per descrivere la realtà che lo circonda: rappresentarla in senso verista o reinterpretarla secondo il proprio gusto e fantasia, in accordo a un proprio mondo interiore con il tempo sempre più ricco d’immagini e visioni. Dell’ampia gamma di soggetti presi di volta in volta a modello si è già detto. Vale la pena aggiungere che anche il colore ha un posto importante nella sua produzione. Tutti i colori, non solo i primari, ma l’intera scala cromatica ottenibile per effetto della loro combinazione pressoché infinita. Il pittore e più in genere l’artista ha il dovere, innanzitutto verso se stesso, di rinnovarsi continuamente, nei suoi ultimi lavori, non pare tradire questa regola d’oro auspicabile non solo nell’arte ma pure nella vita. La costante della sua vita resta l'amore per l'Arte.Vive e lavora attualmente in via Agostino Mariani, 15 Marigliano 80034 (NA).

Michele Mautone nasce a Marigliano (NA) nel 1947, studia scultura all’accademia Bella Arti di Napoli Nel 1969 inizia l’attività di docente al liceo artistico di Salerno e si stabilisce ad Eboli dove coordina il centro d’arte Centrart. Dal 1980 sperimenta il colore nella scultura: lo mescola nell’impasto di sabbia e cemento. Le sculture di questo periodo dal titolo Sguardo obliquo sono state esposte alla galleria San Carlo di Napoli e nella rassegna d’arte PLEXUS ‘83. In seguito la sua ricerca subisce una profonda trasformazione tecnica e creativa: nascono i lavori della serie Il fuoco della terra esposti in una personale alla galleria Il Diagramma di Napoli e alla galleria Grandangolo di Cava De’ Tirreni. Negli anni successivi le opere si arricchiscono di altri materiali tra cui legno, rete metallica e ferro, dando origine al ciclo di lavori Ritratto di scultura in cornice esposti in galleria a Nola e ad Angri. In parallelo nascono la serie dei Monumenti e delle Edicole . Dal 1997 al 2003 fa parte anche del gruppo MUTANDIS e partecipa a tutte le mostre e performances del gruppo. Attualmente vive e lavora al corso Vittorio Emanuele, 215 di Marigliano (NA).

Livio Marino Atellano e’ nato ad Atella di Napoli nel 1946 e risiede a Capua (Caserta) dove vive e lavora. Diplomato al Liceo Artistico di Napoli, completa gli studi all’Accademia di Belle Arti della stessa città. E’ stato tra i promotori del “Gruppo Studio P 66 Terra di Lavoro”, della “Comune 2″, del “Collettivo Linea Continua Terra di Lavoro” e del “Livio Marino & Antonello Tagliaferro S.r.L.”.Ha Insegnato Discipline Pittoriche al Liceo Artistico S. Maria Capua Vetere (Caserta). Nel decennio degli anni Settanta è legato all’arte sociale: happening, e performance. Partecipa, con il Lineacontinua, a collettive organizzate presso la Galleria La Roggia di Pordenone, Tommaseo di Trieste, Plurima di Udine. Negli ultimi anni, la sua ricerca artistica utilizza linguaggi e tendenze ultime: le sue installazioni sono una risposta in chiave di protesta alla civiltà globalizzata. Tra le sue ultime (2009) mostre: ” Espressioni a Confronto” – Museo Minimo (Napoli), con Anna Pozzuoli e la “Scrittura dell’arte” (collettiva), al Palazzo Lanza di Capua, a cura di Enzo Battarra. Vive e lavora attualmente a Santa Maria Capua Vetere (Ce).


Periferie virtuose


Clorinda Irace
Napoli, come tutte le grandi città, è circondata da una vasta cintura periferica, spesso problematica. Due mondi, città e periferia, che si incontrano quotidianamente attraverso flussi di persone e merci che affollano strade, treni, auto in un continuo andirivieni, non di rado faticoso e difficile. Anche Napoli, tuttavia, annovera nei suoi dintorni, centri che non vivono alla sua ombra e che non solo conservano identità, storia, tradizioni ma si adoperano per costruire un presente ricco e non omologato. Presentare una mostra d’arte che nasce in uno spazio - il Centro Polifunzionale Marigliano - che è stato trasformato per accogliere un progetto culturale in un piccolo centro è per me motivo di orgoglio. Ritengo, infatti, che i paesi, quando conservano identità e offrono ai propri abitanti occasioni culturali in loco, vivacità intellettuale, dibattito di idee e opportunità di scambi, diventano un prezioso scrigno in cui custodire tracce di umanità che possono perdersi nelle città troppo rumorose, dove accadono troppi eventi contemporaneamente, dove i troppi riflettori accesi possono abbagliare. La mostra “Materie cre-attive” promossa dall’associazione “Lartecontinua” significa tutto questo: valorizzare uno spazio in direzione del bello e della cultura, creare aggregazione e occasione di incontro con i cittadini di Marigliano, offrire ai giovani del posto qualcosa di meglio di un centro commerciale o di un videogioco, abituare la comunità locale a ritrovarsi intorno ad un progetto culturale da vivere e godere senza necessariamente spostarsi in altri luoghi. Non è poco. E’ operazione volenterosa e ambiziosa che trova nei cinque artisti coinvolti degli interlocutori colti, impegnati, desiderosi di offrire la propria arte generosamente, senza riserve. Gianfranco Duro, Beniamino Gaglione, Francesco Giraldi, Michele Mautone, Livio Marino Atellano sono artisti esperti, hanno al loro attivo mostre in Italia e all’estero, praticano da anni un’arte che hanno consolidato nel tempo, dalle diverse impostazioni ma con un denominatore comune: la passione, il rigore tecnico, la sapienza del fare. Sono anche accomunati da un altro dato importante: sono stati o sono docenti, hanno imparato che fare arte ha senso solo se si può trasmettere il proprio messaggio agli altri, in particolare ai giovani. Contro ogni logica di mercato e contro ogni mercificazione, la loro arte è un dono. Un dono che Marigliano riceverà proprio nel periodo in cui il consumismo ci spinge a comprare, consumare, sprecare. Ma l’arte di questi cinque autori, coi suoi molti colori, con le sue diverse forme e declinazioni, inciterà tutti coloro che vedranno la mostra ad una pausa di riflessione, ad un momento in cui fermarsi e godere della bellezza che le opere rappresentano, quella bellezza che, seppure non potrà salvare il mondo, ci offrirà sempre l’occasione di elevarci da una quotidianità che può diventare asfissiante e deludente.

Centro Polifunzionale Marigliano (ex chalet) Piazza Roma Marigliano
Orario di apertura: lunedì -venerdì 9,00-13,00
Martedì -giovedì 9,00-13,00


<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   --->
(Totale Eventi: 1366)