Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Thu, Jan 10, 2019 - 16:59:31

Evento N°: 2579

Nome: Divulgarti Eventi Ducale

SPONSOR

Località: GENOVA
Gianfranco Oretti Della Volta
Città Bruciate

Dal 12 al 31 Gennaio 2019
Inaugurazione sabato 12 Gennaio 2019

Città e architettura hanno condiviso sino ad oggi la responsabilità di dare forma e luogo coerenti ad ogni epoca storica, ogni evoluzione politica e ogni progresso del pensiero occidentale.
Nella tradizione del pensiero architettonico, il progetto della città,
inteso come l’insieme dei processi di strutturazione del territorio
intorno all’idea di uomo e società, è legato a quello di una molteplicità di funzioni di varia origine e indole, economiche, sociali, culturali e religiose, quindi analogamente, essendo l’uomo definito come il perno della città diventa anche il simbolo della stessa e l’atto del bruciare è, per l’artista, una provocazione di pensiero del cancellare tutto ciò che è sbagliato e che può creare disagio all’interno della persona.
La profondità di questo pensiero viene espressa da Gianfranco Oretti della Volta con tecniche che, sottolineano la necessità di intervenire in aiuto delle città; il riciclo è infatti una modalità artistica che vuole sensibilizzare il pubblico nell’avere attenzione a ciò che avviene nel territorio, utilizzando materiali poveri, compatibili tra loro, egli riesce con molta abilità, a trasmettere emozioni dando una seconda vita agli oggetti come se desse a ciascuno di noi una nuova opportunità.
Loredana Trestin

Orario: dal martedì al sabato 14.00 - 18.00 sabato su appuntamento
Loredana: 3316465774
Cristina: 3474559985


Data Inserimento: Thu, Jan 10, 2019 - 16:59:09

Evento N°: 2578

Nome: Divulgarti Eventi Ducale

SPONSOR

Località: GENOVA
Gianfranco Oretti Della Volta
Città Bruciate

Dal 12 al 31 Gennaio 2019
Inaugurazione sabato 12 Gennaio 2019

Città e architettura hanno condiviso sino ad oggi la responsabilità di dare forma e luogo coerenti ad ogni epoca storica, ogni evoluzione politica e ogni progresso del pensiero occidentale.
Nella tradizione del pensiero architettonico, il progetto della città,
inteso come l’insieme dei processi di strutturazione del territorio
intorno all’idea di uomo e società, è legato a quello di una molteplicità di funzioni di varia origine e indole, economiche, sociali, culturali e religiose, quindi analogamente, essendo l’uomo definito come il perno della città diventa anche il simbolo della stessa e l’atto del bruciare è, per l’artista, una provocazione di pensiero del cancellare tutto ciò che è sbagliato e che può creare disagio all’interno della persona.
La profondità di questo pensiero viene espressa da Gianfranco Oretti della Volta con tecniche che, sottolineano la necessità di intervenire in aiuto delle città; il riciclo è infatti una modalità artistica che vuole sensibilizzare il pubblico nell’avere attenzione a ciò che avviene nel territorio, utilizzando materiali poveri, compatibili tra loro, egli riesce con molta abilità, a trasmettere emozioni dando una seconda vita agli oggetti come se desse a ciascuno di noi una nuova opportunità.
Loredana Trestin

Orario: dal martedì al sabato 14.00 - 18.00 sabato su appuntamento
Loredana: 3316465774
Cristina: 3474559985


Data Inserimento: Thu, Jan 10, 2019 - 16:54:24

Evento N°: 2577

Nome: Divulgarti Eventi Ducale

SPONSOR

Località: GENOVA
Gianfranco Oretti Della Volta
Città Bruciate

Dal 12 al 31 Gennaio 2019
Inaugurazione sabato 12 Gennaio 2019

Città e architettura hanno condiviso sino ad oggi la responsabilità di dare forma e luogo coerenti ad ogni epoca storica, ogni evoluzione politica e ogni progresso del pensiero occidentale.
Nella tradizione del pensiero architettonico, il progetto della città,
inteso come l’insieme dei processi di strutturazione del territorio
intorno all’idea di uomo e società, è legato a quello di una molteplicità di funzioni di varia origine e indole, economiche, sociali, culturali e religiose, quindi analogamente, essendo l’uomo definito come il perno della città diventa anche il simbolo della stessa e l’atto del bruciare è, per l’artista, una provocazione di pensiero del cancellare tutto ciò che è sbagliato e che può creare disagio all’interno della persona.
La profondità di questo pensiero viene espressa da Gianfranco Oretti della Volta con tecniche che, sottolineano la necessità di intervenire in aiuto delle città; il riciclo è infatti una modalità artistica che vuole sensibilizzare il pubblico nell’avere attenzione a ciò che avviene nel territorio, utilizzando materiali poveri, compatibili tra loro, egli riesce con molta abilità, a trasmettere emozioni dando una seconda vita agli oggetti come se desse a ciascuno di noi una nuova opportunità.
Loredana Trestin

Orario: dal martedì al sabato 14.00 - 18.00 sabato su appuntamento
Loredana: 3316465774
Cristina: 3474559985


Data Inserimento: Sat, Dec 1, 2018 - 09:07:24

Evento N°: 2576

Nome: Lucrezia Gemma

SPONSOR

Località: LECCE



Biennale di arte contemporanea del Salento

SYNCRONICART-4

NOCIGLIA(LE)- PALAZZO BARONALE PIGNATELLI-GALLONE


dal 16-12-2018 al 16-1-2019



Nella corrente edizione saranno coinvolti ben 16 artisti, con 8 nuove presenze e se consideriamo che 24 erano state le partecipazioni nelle passate sessioni, si arriva ad oltre trenta artisti che in qualche modo gravitano attorno a questa rassegna, una delle poche capace di riproporsi e rispettare i programmi: Lucio De Salvatore, Andrea De Simeis, Stefano Garrisi, Antonio Giaccari, Giovanni Gravante, Antonio Luceri, Andrea Merico, Maria Luce Musca, Ginella Orlando, Eva Orszagh, Luca Palma, Antonio Pede, Lorenzo Polimeno, Ezio Sanapo, Antonio Sciacca, Teresa Vella





Ritorna Syncronicart (vernissage domenica 16 dicembre 2018 alle ore 19,30), la rassegna biennale di arte contemporanea giunta alla quarta edizione. Quest'anno si terrà nella splendida cornice del Palazzo Baronale Pignatelli-Gallone di Nociglia (LE), dopo che le prime tre, come ricorderemo, furono ospitate con successo di critica e pubblico a Martano (LE) in luoghi istituzionali altrettanto prestigiosi (Castello Aragonese, Urban Center e Palazzo Ducale).
L'evento, a cura di Raffaele Gemma, è organizzato dall'Amministrazione Comunale di Nociglia, in particolare dall'Assessorato alla Cultura rappresentato dal Consigliere con Delega Sergio Puce in collaborazione ovviamente con l'Associazione Culturale Progetto-Artec di Martano, che ha portato avanti l'iniziativa sin dal suo esordio.
Spiega il curatore: “Grazie all' impegno costante del Sindaco di Nociglia Massimo Martella, assieme al Consigliere con Delega alla Cultura Sergio Puce, il Palazzo Baronale di Nociglia, recentemente restaurato, è divenuto un importante contenitore culturale con un susseguirsi di eventi tutti di rilievo. Oltre all'arte contemporanea, con il successo delle mostre personali di Polimeno, Sanapo e Caliendo tenutesi in sequenza presso la location storica, altri eventi riproposti con regolarità a Nociglia, come ad esempio il Festival Nucijazz, stanno a dimostrare la vitalità culturale anche delle piccole cittadine.
L'obbiettivo è quello di un interessamento maggiore di tutto il territorio salentino ed il cambiamento di sede di Syncronicart va in questa direzione. In Syncronicart la tematica del tempo e della sincronia è più che un pretesto, utile senza dubbio per la selezione delle opere da parte del sottoscritto, che in tal modo ha modo di fondarsi anche sullo storico della produzione individuale, tentando di farlo riemergere, magari assieme a quella più recente, dimostrando in tal modo che uno degli obbiettivi più ambiti per ogni artista è certamente, tra le altre cose, l'atemporalità e l'attualità del messaggio.
In questa edizione abbiamo 16 artisti tutti di assoluta qualità, con degli scultori come Giovanni Gravante, già presente alla 54.a Biennale di Venezia del 2011 Sezione Puglia; Luca Palma che si muove con disinvoltura tra design e arte, tra scultura e pittura. Poi ancora Antonio Pede, che è anche un pittore, votato all'astrattismo; altri scultori sono Stefano Garrisi, con due ulivi in pietra leccese che testimoniano la sua abilità nel cesello e Antonio Giaccari, che predilige le forme plastiche piene, lisce, levigate, essenziali, ma che qui conferma l'interesse per l'assemblaggio modulare; Teresa Vella tratta il vetro di Murano con tecnica singolare elevandolo all'ambito artistico. Prettamente pittori sono Andrea Merico, che attua la sua ricerca sulla materia ed il colore; Ezio Sanapo, che racconta con una sua tecnica riconoscibile i luoghi e la gente del Salento; Eva Orszagh, nata in Polonia, ha esposto in Italia e all'estero, ed affronta varie tematiche che vanno lette all'interno di una pittura accattivante ed apparentemente ermetica; l'artista campana Ginella Orlando, il salentino Lucio De Salvatore ed il siciliano Antonio Sciacca, già caro a Vittorio Sgarbi, si muovono nell'ambito impegnativo dell'iper-realismo, gli ultimi due con espansioni in campo metafisico; Andrea De Simeis, cartaio ed incisore, costantemente presente nelle varie biennali internazionali d'incisione, è artista versatile nell'uso delle varie tecniche, dei pigmenti e dei supporti, e si rivela cantore dell'assenza e dell'azione, raccontando con la pittura, quasi come in narrativa, i miti del passato. Antonio Luceri, artista d'esperienza presente anche lui alla 54.a Biennale di Venezia del 2011 Sezione Puglia, attua con tecnica personale il suo décollage del vissuto e dei ricordi. Per finire due seguaci del “Marginalismo”: Lorenzo Polimeno, peraltro fondatore del movimento artistico-letterario, vera corrente di pensiero, ribadisce la ricerca estetica con i suoi “Scudi” che lo porterà a breve a Bologna, in uno spazio di prestigio; l'altra marginalista, Maria Luce Musca, racconta le periferie urbane in modo dinamico e stilizzato con una cromia vivace sfumata per suggerire i concetti di flusso e movimento”.




SYNCRONICART-4 - BIENNALE DI ARTE CONTEMPORANEA – COLLETTIVA.
NOCIGLIA, PALAZZO BARONALE GALLONE-PIGNATELLI, VIA ROMA
La mostra sarà visitabile dal 16 dicembre 2018 al 16 gennaio 2019, tutti i giorni lunedì escluso dalle 19 alle 21.

Organizzazione: Comune di Nociglia, Associazione Culturale Progetto-Artec
info: progetto.artec@yahoo.it mob.338.3495574

Assessorato alla cultura Comune di Nociglia , mob. 345.3994298


[img] http://pinacoteche.pittart.com/mostre/eventi/uploads/.jpg [1543700185/img]


Data Inserimento: Sat, Dec 1, 2018 - 09:04:09

Evento N°: 2575

Nome: Lucrezia Gemma

SPONSOR

Località: LECCE



Biennale di arte contemporanea del Salento

SYNCRONICART-4

NOCIGLIA(LE)- PALAZZO BARONALE PIGNATELLI-GALLONE


dal 16-12-2018 al 16-1-2019



Nella corrente edizione saranno coinvolti ben 16 artisti, con 8 nuove presenze e se consideriamo che 24 erano state le partecipazioni nelle passate sessioni, si arriva ad oltre trenta artisti che in qualche modo gravitano attorno a questa rassegna, una delle poche capace di riproporsi e rispettare i programmi: Lucio De Salvatore, Andrea De Simeis, Stefano Garrisi, Antonio Giaccari, Giovanni Gravante, Antonio Luceri, Andrea Merico, Maria Luce Musca, Ginella Orlando, Eva Orszagh, Luca Palma, Antonio Pede, Lorenzo Polimeno, Ezio Sanapo, Antonio Sciacca, Teresa Vella





Ritorna Syncronicart (vernissage domenica 16 dicembre 2018 alle ore 19,30), la rassegna biennale di arte contemporanea giunta alla quarta edizione. Quest'anno si terrà nella splendida cornice del Palazzo Baronale Pignatelli-Gallone di Nociglia (LE), dopo che le prime tre, come ricorderemo, furono ospitate con successo di critica e pubblico a Martano (LE) in luoghi istituzionali altrettanto prestigiosi (Castello Aragonese, Urban Center e Palazzo Ducale).
L'evento, a cura di Raffaele Gemma, è organizzato dall'Amministrazione Comunale di Nociglia, in particolare dall'Assessorato alla Cultura rappresentato dal Consigliere con Delega Sergio Puce in collaborazione ovviamente con l'Associazione Culturale Progetto-Artec di Martano, che ha portato avanti l'iniziativa sin dal suo esordio.
Spiega il curatore: “Grazie all' impegno costante del Sindaco di Nociglia Massimo Martella, assieme al Consigliere con Delega alla Cultura Sergio Puce, il Palazzo Baronale di Nociglia, recentemente restaurato, è divenuto un importante contenitore culturale con un susseguirsi di eventi tutti di rilievo. Oltre all'arte contemporanea, con il successo delle mostre personali di Polimeno, Sanapo e Caliendo tenutesi in sequenza presso la location storica, altri eventi riproposti con regolarità a Nociglia, come ad esempio il Festival Nucijazz, stanno a dimostrare la vitalità culturale anche delle piccole cittadine.
L'obbiettivo è quello di un interessamento maggiore di tutto il territorio salentino ed il cambiamento di sede di Syncronicart va in questa direzione. In Syncronicart la tematica del tempo e della sincronia è più che un pretesto, utile senza dubbio per la selezione delle opere da parte del sottoscritto, che in tal modo ha modo di fondarsi anche sullo storico della produzione individuale, tentando di farlo riemergere, magari assieme a quella più recente, dimostrando in tal modo che uno degli obbiettivi più ambiti per ogni artista è certamente, tra le altre cose, l'atemporalità e l'attualità del messaggio.
In questa edizione abbiamo 16 artisti tutti di assoluta qualità, con degli scultori come Giovanni Gravante, già presente alla 54.a Biennale di Venezia del 2011 Sezione Puglia; Luca Palma che si muove con disinvoltura tra design e arte, tra scultura e pittura. Poi ancora Antonio Pede, che è anche un pittore, votato all'astrattismo; altri scultori sono Stefano Garrisi, con due ulivi in pietra leccese che testimoniano la sua abilità nel cesello e Antonio Giaccari, che predilige le forme plastiche piene, lisce, levigate, essenziali, ma che qui conferma l'interesse per l'assemblaggio modulare; Teresa Vella tratta il vetro di Murano con tecnica singolare elevandolo all'ambito artistico. Prettamente pittori sono Andrea Merico, che attua la sua ricerca sulla materia ed il colore; Ezio Sanapo, che racconta con una sua tecnica riconoscibile i luoghi e la gente del Salento; Eva Orszagh, nata in Polonia, ha esposto in Italia e all'estero, ed affronta varie tematiche che vanno lette all'interno di una pittura accattivante ed apparentemente ermetica; l'artista campana Ginella Orlando, il salentino Lucio De Salvatore ed il siciliano Antonio Sciacca, già caro a Vittorio Sgarbi, si muovono nell'ambito impegnativo dell'iper-realismo, gli ultimi due con espansioni in campo metafisico; Andrea De Simeis, cartaio ed incisore, costantemente presente nelle varie biennali internazionali d'incisione, è artista versatile nell'uso delle varie tecniche, dei pigmenti e dei supporti, e si rivela cantore dell'assenza e dell'azione, raccontando con la pittura, quasi come in narrativa, i miti del passato. Antonio Luceri, artista d'esperienza presente anche lui alla 54.a Biennale di Venezia del 2011 Sezione Puglia, attua con tecnica personale il suo décollage del vissuto e dei ricordi. Per finire due seguaci del “Marginalismo”: Lorenzo Polimeno, peraltro fondatore del movimento artistico-letterario, vera corrente di pensiero, ribadisce la ricerca estetica con i suoi “Scudi” che lo porterà a breve a Bologna, in uno spazio di prestigio; l'altra marginalista, Maria Luce Musca, racconta le periferie urbane in modo dinamico e stilizzato con una cromia vivace sfumata per suggerire i concetti di flusso e movimento”.




SYNCRONICART-4 - BIENNALE DI ARTE CONTEMPORANEA – COLLETTIVA.
NOCIGLIA, PALAZZO BARONALE GALLONE-PIGNATELLI, VIA ROMA
La mostra sarà visitabile dal 16 dicembre 2018 al 16 gennaio 2019, tutti i giorni lunedì escluso dalle 19 alle 21.

Organizzazione: Comune di Nociglia, Associazione Culturale Progetto-Artec
info: progetto.artec@yahoo.it mob.338.3495574

Assessorato alla cultura Comune di Nociglia , mob. 345.3994298


[img] http://pinacoteche.pittart.com/mostre/eventi/uploads/.jpg [1543700185/img]

<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   281   282   283   284   285   286   287   288   289   --->
(Totale Eventi: 1442)