Eventi e mostre pittura - PITTart.com

  Scrivi la tua mostra o il tuo evento d'arte           
Home PageHome   Annunci di ricerca per preparare nuovi eventi d'arteAnnunci Arte   Biografie Artisti Pittori - Scrivi e pubblica da solo la tua biografiaBiografie Artisti   Pittura e artisti pittori - Per pubblicare gratis le tue opere e la tua biografiaPittura e artisti pittori in mostra
Scrivi i tuoi commenti sull'evoluzione del concetto di arteCommentArte   Recensioni d'arteRecensioni  d'Arte  Calendario d'arte - CalendARTECalendario d'Arte - CalendArte  

EVENTI E MOSTRE PITTURA - SPAZIO INTERATTIVO

ATTENZIONE
Questo spazio sarà a breve chiuso. Abbiamo tuttavia appena aperto la sezione EVENTI E MOSTRE DI PITTURA su Facebook dove sei invitato a postare il tuo evento.


Data Inserimento: Thu, Jul 29, 2010 - 21:37:41

Evento N°: 671

Nome: Battistin Paolo

SPONSOR

Località: VICENZA
Cerco curatore e spazio espositivo per un'installazione


Data Inserimento: Thu, Jul 29, 2010 - 12:11:29

Evento N°: 670

Nome: Ad3 Comunicazione

SPONSOR

Località: VENEZIA
Venice Design Week presenta 

“FABBRICARE COSE”
Art | Handicraft | Industry

Concorso Internazionale di Design 2010

In occasione della Venice Design Week 2010, organizzata a Venezia da vogliadarte.it dall’8 al 17 Ottobre, in concomitanza con la Biennale di Architettura, viene bandito un concorso aperto a designers, architetti e creativi di tutte le età. L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Venezia e dall'Assessorato alla Cultura, è sostenuta da docenti di scuole di design, accademie e università europee.

INTRODUZIONE L’uomo da sempre “fabbrica le cose”

“Fabbricare le cose” è uno degli impulsi umani più forti e più antichi. Riaffiora anche nel tempo libero e nei momenti di totale evasione, come quando, dopo una cena tra amici, ci sorprendiamo a giocare con la gabbietta metallica di una bottiglia di spumante per ottenere bizzarre figure antropomorfe, improbabili attrezzi a cui ancora non troviamo scopo né uso. Oppure come si fa in spiaggia, quando la mente – pur sgombra da pensieri utilitaristici – comanda comunque alla mano di “fare qualcosa”; obbediente la mano scava, separa e seleziona i sassi più bianchi, intreccia e annoda secchi filamenti di alghe.
È la naturale inclinazione a manipolare la materia per trarne vantaggio, giovamento, piacere estetico.
Poi è giunta la tecnica, che ha offerto straordinarie possibilità di replicazione quantitativa delle idee e degli oggetti. E, nel corso del tempo, ha creato un sistema di catalogazione efficace quanto incompleto: “il numero”.
Il nostro “sistema degli oggetti” si è così organizzato in una struttura a 3 livelli:
un pezzo, cioè l’atto artistico
alcuni pezzi, cioè l’artigianato
molti pezzi, cioè la produzione seriale.
Il risultato di questa catalogazione si manifesta in queste due riflessioni:
tutti i prodotti che si inseriscono negli spazi di confine tra queste categorie, pur essendo in molti casi il punto di arrivo di una solida ricerca progettuale, sono visti comunque come creature che nascono nell’ibrido, dunque, almeno nel quadro logico-produttivista occidentale, non completamente degne. Questi oggetti sono spesso salutati dagli addetti ai lavori come originali exploit creativi propri della fase acerba del Designer, ma stentano a levarsi di dosso la patina di stramberia che il grande pubblico gli attribuisce;
al crescere del processo di industrializzazione e della serialità degli oggetti, questi perdono il collegamento con il suo autore, il calore del “fatto a mano” e sbiadiscono in termini di storia e identità.
L’effetto visibile è che gli oggetti sono concepiti e realizzati non a partire da una analisi libera delle possibilità espressive della materia e delle sue tecniche di trasformazione - che coinvolga, per esempio, in maniera integrata arte, artigianato e industria - ma “a valle” del quadro tecnico produttivo di riferimento.
A oggi sembra proprio che la Tecnica sia più importante dell’Uomo e che la tipologia dei processi produttivi debba avere la precedenza su ciò che il progettista “ha da dire”.

TEMA

Il premio internazionale della Design Week è alla prima edizione ed ha per tema nel 2010 “FABBRICARE COSE”.
Il concorso vuole stimolare i partecipanti per la creazione di un set di oggetti (minimo tre) utilizzabili nel quotidiano che rispondano nell’ordine ai seguenti requisiti:
devono dimostrare di essere stati pensati utilizzando, all’interno del set di oggetti, tecniche produttive legate all’arte, all’artigianato e all’industria (il set deve essere composto da un minimo di 3 oggetti);
devono possedere una forte connotazione simbolica e favorire un rapporto attivo-creativo con l’utente finale.
È possibile lavorare su qualsiasi set di strumenti o oggetti di uso quotidiano, nel rispetto di quanto delineato nel paragrafo finalità.


CHI PUÒ PARTECIPARE

L’edizione 2010 del premio internazionale della Design Week è un’importante occasione di crescita e di confronto che la Venice Design Week desidera portare all'attenzione di studenti e professionisti.

È possibile partecipare al premio internazionale della Design Week sia individualmente che come membri di un gruppo: in entrambi i casi tutti i partecipanti saranno tenuti a consegnare la propria scheda di iscrizione e nel caso di raggruppamenti a nominare un capogruppo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Quota d'iscrizione:

50 € per designer
25 € per studenti (allegare alla documentazione una copia del certificato d'iscrizione alla scuola/università)

Il pagamento potrà essere effettuato tramite paypal o con bonifico bancario intestato a AD3 snc – causale: partecipazione al concorso DesignWeek.

IBAN IT40V0310402000000000820585


CRITERI DI VALUTAZIONE

Contestualmente alla definizione del tema i membri della giuria del concorso si atterranno ai seguenti criteri di valutazione:

aderenza del progetto presentato al tema “fabbricare cose” con la presentazione di un set di oggetti (minimo tre)
illustrazione chiara e comprensibile degli obiettivi del progetto.

Requisiti delle soluzioni proposte:

l'impatto sociale della soluzione proposta;
l'esperienza dell'utente: connotazione simbolica e rapporto attivo-creativo con l’utente finale.

Criteri di giudizio:

utilizzo simultaneo dei sistemi tecnici riferibili all’arte, all’artigianato e all’industria;
innovazione, estetica ed ergonomia;
qualità di progettazione di prodotti più attivo-creativi nel rapporto con l'utilizzatore oltre che emozionanti, flessibili
qualità dell'elaborato e della descrizione, chiarezza dei contenuti.


FINALITÀ

Scopo del concorso è il desiderio di selezionare e premiare set di oggetti (minimo tre oggetti) che utilizzino simultaneamente i sistemi tecnici riferibili all’arte, all’artigianato e all’industria.


DATE

consegna elaborati entro il 24 Settembre ore 12.00
attraverso il sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it a partire dal 10 Settembre 2010 fino al 24 Settembre ore 12.00 (ora italiana). Premiazione durante la Venice Design Week che si terrà dall'8 al 17 Ottobre a Venezia.


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

I soggetti interessati devono presentare le loro candidature attraverso il sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it a partire dal 10 Settembre 2010 fino al 24 Settembre ore 12.00 ora italiana.
I soggetti interessati possono partecipare alternativamente individualmente o in gruppo. La scelta dell’uno preclude la possibilità di partecipare al concorso nella modalità alternativa. È esclusa la possibilità, una volta presentata la candidatura, di cambiare la modalità di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.


PROCESSO DI ADESIONE

Registrazione on-line. Per la registrazione on-line sarà richiesto di accettare tutti i termini e le condizioni
della gara. Terminato il processo di registrazione, si riceverà conferma di registrazione.

Presentazione dell'adesione. Ciascun partecipante (individualmente o in gruppo) può al massimo presentare 3 elaborati in formato A3 orizzontale:

Ogni elaborato A3 viene salvato in un singolo file in formato PDF misura massima 2,5 Mb

La descrizione del proprio progetto, in un file formato A4 in formato PDF e in un file di testo RTF contenenti al massimo di 800 caratteri.

La presentazione del designer o gruppo di designer in un file formato A4 in formato PDF e in un file di testo RTF contenenti al massimo di 800 caratteri.

Quota di partecipazione

Tutti i lavori validamente presentati saranno controllati dalla segreteria organizzativa in modo che siano formalmente validi e che non contengano contenuti contrari all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale.
Le presentazioni selezionate saranno annunciate entro il 17 Ottobre 2010.


TERMINI E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

I progetti presentati dovranno rispondere a requisiti di originalità. Tramite la registrazione i partecipanti garantiscono che i Lavori presentati sono originali, personali e non violano i diritti di proprietà intellettuale di terzi. Inoltre nel caso i Lavori siano già stati presentati e divulgati o siano già stati brevettati o registrati andrà specificato nella descrizione del progetto.
I diritti di proprietà intellettuale dei Lavori presentati restano dei rispettivi autori che cedono all'organizzazione del premio il solo diritto di divulgazione e pubblicazione in ogni forma e su ogni supporto.
I partecipanti prestano il loro consenso a che i Lavori siano resi pubblici e vengano utilizzati nella promozione dell'edizione 2011 a scopi pubblicitari e di relazioni pubbliche connessi con il premio della Design Week.
I partecipanti si impegnano a presentare all'organizzazione le stampe dei progetti se richiesti per una mostra successiva.


COMPOSIZIONE E LAVORI DELLA COMMISSIONE

La commissione del premio internazionale di Design della Design Week è composta da docenti di università e scuole di Design europee e da un rappresentante dell'organizzazione della Venice Design Week.

I giurati visioneranno i progetti nella prima settimana di Ottobre e nomineranno i vincitori.
La premiazione avverrà durante la Venice Design Week di Ottobre.
Tutti i partecipanti sono invitati alla festa di chiusura della Venice Design Week che si terrà il 17 Ottobre a Venezia.

PREMI

PRIMO PREMIO 3.000 euro
SECONDO PREMIO 800 euro
TERZO PREMIO viaggio a Berlino

La Giuria si riserva il diritto di aggiudicare il PRIMO PREMIO solo al/ai progetto/i, a giudizio della stessa, rispondente/i ai criteri di valutazione, ovvero di non assegnarlo ad alcuno dei progetti qualora la Giuria ritenga, a sua discrezione, che nessuno di essi soddisfi i criteri di valutazione.
La giuria si riserva la possibilità di assegnare ciascuno dei Premi a due o più progetti che siano stati ritenuti rispondenti ai criteri di valutazione. La giuria potrà assegnare premi ex-aequo. Altri premi o menzioni speciali potranno essere assegnati.

PRIVACY

I partecipanti del concorso compilando la scheda di adesione on-line accettano le clausole espresse nel sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it alla voce privacy.


Data Inserimento: Thu, Jul 29, 2010 - 12:11:06

Evento N°: 669

Nome: Ad3 Comunicazione

SPONSOR

Località: VENEZIA
Venice Design Week presenta 

“FABBRICARE COSE”
Art | Handicraft | Industry

Concorso Internazionale di Design 2010

In occasione della Venice Design Week 2010, organizzata a Venezia da vogliadarte.it dall’8 al 17 Ottobre, in concomitanza con la Biennale di Architettura, viene bandito un concorso aperto a designers, architetti e creativi di tutte le età. L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Venezia e dall'Assessorato alla Cultura, è sostenuta da docenti di scuole di design, accademie e università europee.

INTRODUZIONE L’uomo da sempre “fabbrica le cose”

“Fabbricare le cose” è uno degli impulsi umani più forti e più antichi. Riaffiora anche nel tempo libero e nei momenti di totale evasione, come quando, dopo una cena tra amici, ci sorprendiamo a giocare con la gabbietta metallica di una bottiglia di spumante per ottenere bizzarre figure antropomorfe, improbabili attrezzi a cui ancora non troviamo scopo né uso. Oppure come si fa in spiaggia, quando la mente – pur sgombra da pensieri utilitaristici – comanda comunque alla mano di “fare qualcosa”; obbediente la mano scava, separa e seleziona i sassi più bianchi, intreccia e annoda secchi filamenti di alghe.
È la naturale inclinazione a manipolare la materia per trarne vantaggio, giovamento, piacere estetico.
Poi è giunta la tecnica, che ha offerto straordinarie possibilità di replicazione quantitativa delle idee e degli oggetti. E, nel corso del tempo, ha creato un sistema di catalogazione efficace quanto incompleto: “il numero”.
Il nostro “sistema degli oggetti” si è così organizzato in una struttura a 3 livelli:
un pezzo, cioè l’atto artistico
alcuni pezzi, cioè l’artigianato
molti pezzi, cioè la produzione seriale.
Il risultato di questa catalogazione si manifesta in queste due riflessioni:
tutti i prodotti che si inseriscono negli spazi di confine tra queste categorie, pur essendo in molti casi il punto di arrivo di una solida ricerca progettuale, sono visti comunque come creature che nascono nell’ibrido, dunque, almeno nel quadro logico-produttivista occidentale, non completamente degne. Questi oggetti sono spesso salutati dagli addetti ai lavori come originali exploit creativi propri della fase acerba del Designer, ma stentano a levarsi di dosso la patina di stramberia che il grande pubblico gli attribuisce;
al crescere del processo di industrializzazione e della serialità degli oggetti, questi perdono il collegamento con il suo autore, il calore del “fatto a mano” e sbiadiscono in termini di storia e identità.
L’effetto visibile è che gli oggetti sono concepiti e realizzati non a partire da una analisi libera delle possibilità espressive della materia e delle sue tecniche di trasformazione - che coinvolga, per esempio, in maniera integrata arte, artigianato e industria - ma “a valle” del quadro tecnico produttivo di riferimento.
A oggi sembra proprio che la Tecnica sia più importante dell’Uomo e che la tipologia dei processi produttivi debba avere la precedenza su ciò che il progettista “ha da dire”.

TEMA

Il premio internazionale della Design Week è alla prima edizione ed ha per tema nel 2010 “FABBRICARE COSE”.
Il concorso vuole stimolare i partecipanti per la creazione di un set di oggetti (minimo tre) utilizzabili nel quotidiano che rispondano nell’ordine ai seguenti requisiti:
devono dimostrare di essere stati pensati utilizzando, all’interno del set di oggetti, tecniche produttive legate all’arte, all’artigianato e all’industria (il set deve essere composto da un minimo di 3 oggetti);
devono possedere una forte connotazione simbolica e favorire un rapporto attivo-creativo con l’utente finale.
È possibile lavorare su qualsiasi set di strumenti o oggetti di uso quotidiano, nel rispetto di quanto delineato nel paragrafo finalità.


CHI PUÒ PARTECIPARE

L’edizione 2010 del premio internazionale della Design Week è un’importante occasione di crescita e di confronto che la Venice Design Week desidera portare all'attenzione di studenti e professionisti.

È possibile partecipare al premio internazionale della Design Week sia individualmente che come membri di un gruppo: in entrambi i casi tutti i partecipanti saranno tenuti a consegnare la propria scheda di iscrizione e nel caso di raggruppamenti a nominare un capogruppo.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Quota d'iscrizione:

50 € per designer
25 € per studenti (allegare alla documentazione una copia del certificato d'iscrizione alla scuola/università)

Il pagamento potrà essere effettuato tramite paypal o con bonifico bancario intestato a AD3 snc – causale: partecipazione al concorso DesignWeek.

IBAN IT40V0310402000000000820585


CRITERI DI VALUTAZIONE

Contestualmente alla definizione del tema i membri della giuria del concorso si atterranno ai seguenti criteri di valutazione:

aderenza del progetto presentato al tema “fabbricare cose” con la presentazione di un set di oggetti (minimo tre)
illustrazione chiara e comprensibile degli obiettivi del progetto.

Requisiti delle soluzioni proposte:

l'impatto sociale della soluzione proposta;
l'esperienza dell'utente: connotazione simbolica e rapporto attivo-creativo con l’utente finale.

Criteri di giudizio:

utilizzo simultaneo dei sistemi tecnici riferibili all’arte, all’artigianato e all’industria;
innovazione, estetica ed ergonomia;
qualità di progettazione di prodotti più attivo-creativi nel rapporto con l'utilizzatore oltre che emozionanti, flessibili
qualità dell'elaborato e della descrizione, chiarezza dei contenuti.


FINALITÀ

Scopo del concorso è il desiderio di selezionare e premiare set di oggetti (minimo tre oggetti) che utilizzino simultaneamente i sistemi tecnici riferibili all’arte, all’artigianato e all’industria.


DATE

consegna elaborati entro il 24 Settembre ore 12.00
attraverso il sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it a partire dal 10 Settembre 2010 fino al 24 Settembre ore 12.00 (ora italiana). Premiazione durante la Venice Design Week che si terrà dall'8 al 17 Ottobre a Venezia.


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI

I soggetti interessati devono presentare le loro candidature attraverso il sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it a partire dal 10 Settembre 2010 fino al 24 Settembre ore 12.00 ora italiana.
I soggetti interessati possono partecipare alternativamente individualmente o in gruppo. La scelta dell’uno preclude la possibilità di partecipare al concorso nella modalità alternativa. È esclusa la possibilità, una volta presentata la candidatura, di cambiare la modalità di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.


PROCESSO DI ADESIONE

Registrazione on-line. Per la registrazione on-line sarà richiesto di accettare tutti i termini e le condizioni
della gara. Terminato il processo di registrazione, si riceverà conferma di registrazione.

Presentazione dell'adesione. Ciascun partecipante (individualmente o in gruppo) può al massimo presentare 3 elaborati in formato A3 orizzontale:

Ogni elaborato A3 viene salvato in un singolo file in formato PDF misura massima 2,5 Mb

La descrizione del proprio progetto, in un file formato A4 in formato PDF e in un file di testo RTF contenenti al massimo di 800 caratteri.

La presentazione del designer o gruppo di designer in un file formato A4 in formato PDF e in un file di testo RTF contenenti al massimo di 800 caratteri.

Quota di partecipazione

Tutti i lavori validamente presentati saranno controllati dalla segreteria organizzativa in modo che siano formalmente validi e che non contengano contenuti contrari all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale.
Le presentazioni selezionate saranno annunciate entro il 17 Ottobre 2010.


TERMINI E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

I progetti presentati dovranno rispondere a requisiti di originalità. Tramite la registrazione i partecipanti garantiscono che i Lavori presentati sono originali, personali e non violano i diritti di proprietà intellettuale di terzi. Inoltre nel caso i Lavori siano già stati presentati e divulgati o siano già stati brevettati o registrati andrà specificato nella descrizione del progetto.
I diritti di proprietà intellettuale dei Lavori presentati restano dei rispettivi autori che cedono all'organizzazione del premio il solo diritto di divulgazione e pubblicazione in ogni forma e su ogni supporto.
I partecipanti prestano il loro consenso a che i Lavori siano resi pubblici e vengano utilizzati nella promozione dell'edizione 2011 a scopi pubblicitari e di relazioni pubbliche connessi con il premio della Design Week.
I partecipanti si impegnano a presentare all'organizzazione le stampe dei progetti se richiesti per una mostra successiva.


COMPOSIZIONE E LAVORI DELLA COMMISSIONE

La commissione del premio internazionale di Design della Design Week è composta da docenti di università e scuole di Design europee e da un rappresentante dell'organizzazione della Venice Design Week.

I giurati visioneranno i progetti nella prima settimana di Ottobre e nomineranno i vincitori.
La premiazione avverrà durante la Venice Design Week di Ottobre.
Tutti i partecipanti sono invitati alla festa di chiusura della Venice Design Week che si terrà il 17 Ottobre a Venezia.

PREMI

PRIMO PREMIO 3.000 euro
SECONDO PREMIO 800 euro
TERZO PREMIO viaggio a Berlino

La Giuria si riserva il diritto di aggiudicare il PRIMO PREMIO solo al/ai progetto/i, a giudizio della stessa, rispondente/i ai criteri di valutazione, ovvero di non assegnarlo ad alcuno dei progetti qualora la Giuria ritenga, a sua discrezione, che nessuno di essi soddisfi i criteri di valutazione.
La giuria si riserva la possibilità di assegnare ciascuno dei Premi a due o più progetti che siano stati ritenuti rispondenti ai criteri di valutazione. La giuria potrà assegnare premi ex-aequo. Altri premi o menzioni speciali potranno essere assegnati.

PRIVACY

I partecipanti del concorso compilando la scheda di adesione on-line accettano le clausole espresse nel sito HYPERLINK "http://www.designweek.it/"www.designweek.it alla voce privacy.


Data Inserimento: Thu, Jul 29, 2010 - 11:59:18

Evento N°: 666

Nome: dario Garofalo

SPONSOR

Località: AVELLINO
BIENNALE “Angelo Garofalo”
PREMIO NAZIONALE DI PITTURA
IV Edizione 12-19 AGOSTO LIONI
(AV)


REGOLAMENTO
Art. 1
Il Comune di Lioni indice ed organizza la IV ª Edizione della Biennale “A. Garofalo”, Premio Nazionale di Pittura. Il concorso è finalizzato alla promozione della pittura, prevedendo la realizzazione di un evento espositivo che si terrà, in memoria dell’artista Angelo Garofalo scomparso il 9giugno 2002, presso la città di Lioni, dal 12 al 19 agosto 2010, in concomitanza della Festa Patronale di S. Rocco.
Art. 2
Possono partecipare artisti di nazionalità italiana (residenti e non residenti in Italia) o stranieri che
operano fattivamente sul territorio nazionale.
Art 3
L’ opera da presentare (una) dovrà essere la massima espressione artistica del candidato, realizzata
negli ultimi 12 mesi. Qualsiasi soggetto, tema, tecnica o indirizzo è accettato per candidarsi al premio. I quadri dovranno pervenire forniti di attaccaglia e cornice. L’opera dovrà essere corredata dei dati dell’autore e descrizione della tecnica usata.
Art.4
Il termine ultimo per la consegna degli elaborati è fissato alle ore 12:00 dell’11 agosto 2010.
Misure consentite, minima 40X50 Misura massima 100X100 Non è richiesta quota d'iscrizione e pertanto l'organizzazione si riserva il diritto di esporre l'opera in base agli spazi espositivi a disposizione
Sono in palio i seguenti premi acquisto offerti tutti dal COMUNE DI LIONI
1° CLASSIFICATO PREMIO € 800,00
2° CLASSIFICATO PREMIO € 700,00
3° CLASSIFICATO PREMIO € 600,00
4° CLASSIFICATO PREMIO € 500,00
5° CLASSIFICATO PREMIO € 400,00
N. 4 (QUATTRO) PREMI EX-EQUO DA € 300,00
N. 6 ( SEI ) PREMI EX EQUO DA € 250,00
PROGRAMMA

GIOVEDÌ 12 AGOSTO 2010
Ore 9:30: Palazzo Pluriuso, P.zza della Vittoria, Lioni Ritrovo dei partecipanti alla BIENNALE DEI BAMBINI.
5 affermati pittori italiani realizzeranno tra le vie del centro, insieme ai bambini, un opera a più mani.
Ore 18:30: Apertura della mostra dei partecipanti al concorso nazionale di pittura. Opere provenienti da tutta Italia raccolte in una grande mostra collettiva. Saluto delle autorità e cerimonia di premiazione.
Ore 19,30: Galleria Garofalo Via de Maio 13 Omaggio al Maestro Armando Curto, apertura della Mostra dell'artista calabrese e del Garofalo dei lionesi
Le esposizioni saranno aperte tutti i giorni dalle 18:00 alle 24:00, fino al 19 agosto.
L’organizzazione si riserva possibili variazioni del programma
Per informazioni rivolgersi a:
CONTATTI
Segretario del premio: DarioGarofalo
Via De Maio, 13 - Lioni (Av)
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=129074963793259


Data Inserimento: Wed, Jul 28, 2010 - 22:59:22

Evento N°: 664

Nome: Fondazione Giuseppe Fortunato

SPONSOR

Località: MACERATA
metempsicosi?

giuseppefortunatolorenzolotto


Cin
goli dal 31 Luglio al 22 Agosto 2010
Sede Mussale S. Domenico



In mostra 24 lavori di Giuseppe Fortunato sulle opere di Lorenzo Lotto
Critical presentation of Armando Ginesi
Edited by Francesco Pieroni
Catalogo in mostra



L’alfabeto visivo di Fortunato si accosta, senza alcuna violenza, con rispetto formale e cromatico anzi, anche se con una considerevole dose di divertimento, a quello del Lotto e sembra completarlo, lo modernizza, lo rende pasto digeribilissimo all’ermeneutica del nostro tempo. Quindi tesse – sia pure ironicamente – una tela che collega il passato al presente, la tradizione alla modernità.


[img] http://pinacoteche.pittart.com/mostre/eventi/uploads/C:\Documents and Settings\Utente\Desktop\Condivisa\PUBBLICAZIONE evento CINGOLI 2010\CATALOGO OK 500 dpy.jpg.jpg [/img]

<---   1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80   81   82   83   84   85   86   87   88   89   90   91   92   93   94   95   96   97   98   99   100   101   102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   112   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122   123   124   125   126   127   128   129   130   131   132   133   134   135   136   137   138   139   140   141   142   143   144   145   146   147   148   149   150   151   152   153   154   155   156   157   158   159   160   161   162   163   164   165   166   167   168   169   170   171   172   173   174   175   176   177   178   179   180   181   182   183   184   185   186   187   188   189   190   191   192   193   194   195   196   197   198   199   200   201   202   203   204   205   206   207   208   209   210   211   212   213   214   215   216   217   218   219   220   221   222   223   224   225   226   227   228   229   230   231   232   233   234   235   236   237   238   239   240   241   242   243   244   245   246   247   248   249   250   251   252   253   254   255   256   257   258   259   260   261   262   263   264   265   266   267   268   269   270   271   272   273   274   275   276   277   278   279   280   --->
(Totale Eventi: 1399)